Editoriale

Le 5 stelle della Lega e la carica dei vice sindaci a Roma

Il successo della Lega apre la questioni dei doppi incarichi a Como ed Erba

Zoffili, Rivolta, Locatelli, Molteni

Pur non sapendo quale governo si formerà nelle prossime settimane - sempre che ce ne sarà uno e non si debba tornare a votare, visto che al momento nessuno è in grado da solo di formare una maggioranza - il trionfo elettorale della Lega ha già aperto una questione che sta facendo molto discutere in queste ore. Il successo dei salviniani comaschi, che porta a Roma ben cinque stelle del partito (Eugenio Zoffili, Nicola Molteni, Alessandra Locatelli ed Erica Rivolta, ai quali va aggiunto il consigliere comunale Claudio Borghi, eletto in toscana) impone infatti una riflessione che riguarda le due rappresentanti del Carroccio che sono anche vice sindaco nelle loro città: Locatelli neo deputata e vice sindaco a Como; Erica Rivolta, neo senatrice e vice sindaco a Erba.

Soprattutto nel primo caso, visto che Alessandra Locatelli ha subito ribadito con fermezza ciò che aveva già dichiarato in sede di presentazione dei candidati della Lega al Palace di Como, ovvero di non avere nessuna intenzione di lasciare Palazzo Cernezzi, in quanto le due cariche non sono incompatibili e il lavoro non la spaventa. Bene, nessuno le può imporre un passo indietro. Va però ricordato che Locatelli detiene anche un'assessorato importante e impegnativo come quella alle Politiche sociali, ruolo che l'ha vista protagonista negli ultimi mesi di provvedimenti forti, non ultimo quello che riguardava l'emergenza freddo in stazione

Essendo ben nota a tutti l'energia riposta in politica da Alessandra Locatelli, resta comunque da capire come si possano ricoprire due incarichi così importanti senza sacrificare tempo da una parte o dall'altra. Per quanto la politica ci abbia abitutato negli anni anche al miracolo dell'ubiquità, il problema di come gestire l'impegno del continuo viaggio andata e ritorno tra Roma e Milano esiste. Soprattutto se la Lega dovesse tornare a far parte di una coalizione con Matteo Salvini alla guida del Paese. Ma questa è una storia ancora tutta da scrivere. Comunque vada, ci aspetta una primavera calda. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le 5 stelle della Lega e la carica dei vice sindaci a Roma

QuiComo è in caricamento