Venerdì, 24 Settembre 2021
Maurizio Pratelli

Opinioni

Maurizio Pratelli

Collaboratore QuiComo

Le tre cose da fare assolutamente in questo weekend sul lago di Como

Giro del Lario tra musica e panorami mozzafiato

L'estate sta finendo e un anno se ne va, cantavano i Righeira negli spensierati anni '80. E allora proviamo a goderci come un tempo almeno questo weekend di settembre che non vuole ancora consegnarci all'autunno.   

Io ho deciso di partire da qui, da un tour musicale che non si era mai visto prima sul Lago di Como. Il Lungolario Express Tour. Un evento davvero originale che per la prima svolta si svolge in questa forma. Una carovana d’autore percorrerà il Lario oggi e domano riportando al pubblico alcune delle canzoni con cui gli artisti lo hanno raccontato. Una due giorni on the road con l’obiettivo di rimettere la musica al centro del nostro territorio: 6 concerti, 6 stazioni per vivere e inseguire da mattina a sera alcuni dei luoghi iconici. Un giro del Lario che prende il via con un Gran Premio della Montagna al Ghisallo dedicato a Gianni Mura. E poi Mandello del Lario, Cernobbio, Torno, Tremezzina e il gran finale a Villa del Grumello a Como dove domani è in programma una giornata speciale. Alla guida di questo magico LungoLario Express Tour, uniti sul palco come un’unica band, i Sulutumana, Luca Ghielmetti e Filippo Andreani. Continua.

larioex band-4

Se amate i panorami mozzafiato del lago di Como, ecco che il viaggio di questo weekend può tranquillamente proseguire con La Torre del Soccorso, bene di proprietà del Fai, che si erge a Ossuccio con la sua massiccia mole quadrangolare in pietra di Moltrasio, ben riconoscibile fra la vegetazione che ricopre il monte Gravona a ridosso dell’Isola Comacina. La costruzione domina il panorama del lago fin dalla sua edificazione, avvenuta fra il XII e il XIII secolo, come parte di un sistema fortificato più ampio, che comprendeva il castello dell’Isola Comacina e le strutture difensive di Sala, Lezzeno e Cavagnola. In occasione dell’ottava edizione della “Giornata del Panorama”, domenica 12 settenbre, il FAI inviterà il pubblico a “guardarsi intorno” con attenzione, a far spaziare lo sguardo e ad apprezzare con maggiore consapevolezza la bellezza dei paesaggi che si possono ammirare da tredici suoi Beni in dieci regioni come la Torre del Soccorso a Tremezzina, località Ossuccio. Continua.

Torre di Ossuccio, Tremezzina (CO) (C) FAI - Fondo Ambiente Italiano_2020[133573]-2-2-2

E infine, se ci avete preso gusto e ancora non siete stanchi della magia del Lago di Como, osservare il tramonto da San Zeno potrebbe essere una degna conclusione di questo secondo fine settimana  di settembre. Spettacolare balcone panoramico della Valle d’Intelvi, l'eremo di San Zeno è situato a ovest di Schignano. Edificato in periodo ottoniano, è il santuario più antico della valle. Fu costruito dai maestri comacini, che vennero colpiti da una tempesta nei pressi di Bellagio dopo essere tornati dalla costruzione della chiesa di San Zenone a Verona. In passato la faccia era dipinta di rossa ed era custodita dai monaci eremiti. Dal XV secolo fu abbellita con stucchi, statue e quadri dedicati a San Rocco, San Bernardo e alla Santa Vergine Immacolata.

san zeno foto valerio carletto-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

Le tre cose da fare assolutamente in questo weekend sul lago di Como

QuiComo è in caricamento