La politica al ballo indecente delle mascherine

La polemica tra Regione e Governo che si doveva evitare

Coronavirus, medici in prima linea

In questi tragici giorni che vedono un intero Paese ostaggio di un maledetto virus, tutto avremmo voluto sentire tranne le polemiche tra Governo e Regione per le mascherine. Stiamo vivendo una stagione terribile, che ci trova largamente impreparati e dalla quale ne usciremo solo grazie all'impegno di tutti. Eppure, il cattivo gusto della politica non si ferma nemmeno in questo caso, non capendo quanto sia dannoso mostrare il petto per questioni di bandiera. Gallera e Fontana accusano la Protezione Civile di aver fornito alla Regione mascherine fatte di carta igienica; Borrelli risponde per le rime mentre gli fa eco Luigi D'Angelo, responsabile delle emergenze.

Il tutto mentre le terapie intensive lambarde, come ha detto lo stesso Gallera, sono al punto di non ritorno. Il contagio non si ferma, non ancora, come quel vizio italico che non smonta nemmeno quando un intera Nazione è in trincea. Non è questo il momento del fuoco amico: questo è il tempo del silenzio, della responsabilitù di tutti, nessuno escluso. Le diverse fazioni politiche, ancor più quelle che sono al governo di Stato e Regioni, hanno l'obbligo morale di non perdere la rotta, di tenere diritto un timone già scosso ogni giorno dalle onde implacabili di una morte che bussa di porta in porta senza risparmiare nessuno. 

Gli sciacalli del Covid-19 non mancano, ci sono quelli che truffano gli anziani e quelli che costruiscono ad arte messaggi fake che girano su whatsapp evocando tragedie nella tragedia o regalando ricette per medicine miracolose. Bastano loro. Dalla politica, almeno al tempo del coronavirus, vorremo un esempio virtuoso e non un meschino lamento al ballo delle mascherine. Che prenda esempio dai medici e da tutto il personale sanitario: stanno lavorando per tutti senza mai cedere al lamento, eppure avrebbero mille ragioni per farlo se solo si pensa a come sono stati trattati in questi anni e alle condizioni in cui lavorano oggi, spesso proprio senza quelle mascherine al centro della tenzone. Non si chiede alla politica eroismo, ma solo un po' di dignità. Questo sì. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lettera di un'insegnante del Liceo Giovio che annienta la ministra Azzolina

  • Nuovo Dpcm, la bozza: chiuse le palestre, orario ridotto di negozi, bar e ristoranti

  • Grave al Sant'Anna per covid chiede plasma iperimmune: il comitato etico dice no

  • Nuovo dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18

  • Covid, arriva la stretta su palestre e piscine: le nuove regole

  • Lombardia, Fontana firma la nuova ordinanza: confermato il coprifuoco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento