Lunedì, 15 Luglio 2024
Salute

Alessio Butti ha presentato il fascicolo sanitario elettronico per prenotare le visite e cambiare il medico online

Con quattro nuove funzioni operative per i cittadini, compresi ticket e referti, entro fine anno. Cosa potrebbe cambiare nel dettaglio

Entro dicembre 2024, i cittadini potranno utilizzare il fascicolo sanitario elettronico (Fse) in modo operativo per ottenere varie prestazioni, almeno nelle intenzioni dell'esecutivo. Con quattro nuove funzioni, secondo quanto annunciato oggi da Alessio Butti, sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri con delega all'innovazione tecnologica: la possibilità di pagamento online dei ticket sanitari, la prenotazione di visite ed esami, la scelta o la revoca del medico sempre online e la consultazione dei referti, degli esami e della diagnostica per immagini online.

Il termine per la piena entrata in vigore del fascicolo sanitario elettronico è fissato dal Pnrr entro giugno 2026. "Il nostro obiettivo è anticipare questa data - ha spiegato Butti -. Puntiamo a renderlo uno strumento omogeneo sul territorio e anche uno strumento 'interoperabile' a livello internazionale, ovvero collegato e utilizzabile in altri paesi europei. Ovviamente la privacy dei cittadini è garantita da protocolli di sicurezza in accordo con il garante della privacy".

Cosa potrebbe cambiare entro fine 2024

Fondamentale sarà naturalmente l'impegno dei medici di famiglia, che caricheranno i dati dei pazienti nel Fse in tempo reale. "Abbiamo avviato un'interlocuzione con i medici e i pediatri, e ci sarà una formazione ad hoc per la sensibilizzazione degli oltre 50mila medici di base sul territorio nazionale", ha spiegato il sottosegretario. Il Fse, ha inoltre sottolineato Butti, "non aggraverà, ma rappresenterà una 'sburocratizzazione' del lavoro del medico di base, oggi alle prese con una mole di adempienze cartacee e relative a documentazione che sottraggono tempo al rapporto con i pazienti".

Butti oggi ha presentato anche il nuovo logo del fascicolo sanitario elettronico 2.0: "Si vede una croce che però si degrada in pixel, e poi c'è un tricolore. La nostra esperienza sarà seguita e l'Italia, su questo fronte, è più avanti di altri paesi", ha detto.

Nel mondo anglosassone, il fascicolo sanitario elettronico  è conosciuto come "electronic health records (Ehr)". Si tratta di uno strumento ritenuto ormai essenziale nei servizi pubblici digitali dei sistemi sanitari avanzati a livello globale. Infatti, permette di archiviare digitalmente la documentazione completa riguardante lo stato di salute psicofisico passato e presente dei cittadini. Questi dati possono poi essere recuperati rapidamente ogni volta che sia necessario, per cure mediche o profilassi. Tutte le informazioni relative alla salute di cittadine e cittadini vengono registrate in un portale digitale: si accede tramite Spid, carta d'identità elettronica o tessera sanitaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessio Butti ha presentato il fascicolo sanitario elettronico per prenotare le visite e cambiare il medico online
QuiComo è in caricamento