rotate-mobile
Salute

Covid: la doppia mascherina (stoffa più chirurgica) che riduce drasticamente il rischio di contagiarsi

Indicazioni interessanti da un nuovo studio dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc) americani. Quando due persone si incontrano e indossano due protezioni, cala la trasmissione di particelle del 95%. Ci sono però dei limiti

Due è meglio di una. Indossare una mascherina di stoffa sopra una mascherina chirurgica può aiutare a ridurre significativamente il rischio di esposizione al Covid-19, secondo un nuovo studio dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc) americani. I ricercatori del Cdc hanno studiato l'efficacia della doppia mascherina con modelli artificiali e hanno rivelato che due mascherine bloccano per l'80% la penetrazione delle particelle, invece del 40% garantito da una singola mascherina.

Due mascherine per proteggersi dal coronavirus: lo studio

Non si tratta a differenza di quel che si potrebbe pensare di una scoperta banale. I ricercatori hanno scoperto che indossare una sola mascherina, chirurgica o di stoffa, blocca poco più del 40% delle particelle. Ma una mascherina di stoffa sopra una mascherina chirurgica blocca circa l'80% delle particelle. Quando due persone si incontrano e indossano la doppia mascherina, lo studio ha provato che si riduce la trasmissione di particelle del 95%.

Il direttore del Cdc, la dottoressa Rochelle Walensky, ha ricordato che sarebbe opportuno indossare sempre la mascherina anche per i bambini dai due anni in su quando sono a contatto con persone che non appartengono alla famiglia. Negli Usa il principale esperto di malattie infettive della nazione, il dottor Anthony Fauci, ha raccomandato spesso al pubblico di prendere in considerazione la misura della doppia mascherina. Joe Biden durante la campagna elettorale è spesso stato visto con due mascherine, una sopra l'altra. Alla cerimonia di insediamento Pete Buttigieg, l'ex candidato presidenziale e ora segretario dei trasporti, aveva una mascherina medica sotto un’altra di stoffa nera. Non una moda, bensì un modo per proteggersi. Lo dice anche la scienza.

Quali sono le mascherine migliori anti-Covid

Lo studio dei Cdc ha rilevato che le mascherine più protettive sono quelle che si adattano bene intorno al viso "per evitare la fuoriuscita di aria attorno ai bordi delle mascherine". Insomma, deve sempre essere ben tirata sul viso, il più tesa possibile, per essere efficace.

È importante sottolineare che lo studio ha anche dei limiti. I risultati non sono generalizzabili ad esempio agli uomini con barba, (può interferire con le mascherine), o ai bambini, i cui volti sono più piccoli. Inoltre, lo studio non ha confrontato cosa succede con due mascherine chirurgiche o due mascherine in tessuto una sopra l'altro. Infine, lo studio ha esaminato un solo tipo di maschera in tessuto, sebbene sul mercato ne esistano molti tipi. Lo studio è consultabile integralmente a questo indirizzo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid: la doppia mascherina (stoffa più chirurgica) che riduce drasticamente il rischio di contagiarsi

QuiComo è in caricamento