Salute Via Ravona, 20

Virus cinese a Como, falso allarme: nessun caso al Sant'Anna

I controlli su una famiglia appena rientrata dall'Oriente hanno dato esito negativo

Sono bastati i sintomi di un'influenza a fare scattare l'allarme: due bambini, rientrati con i genitori da Pechino (dopo il padre lavora) sono stati ricoverati all'ospedale Sant'Anna di San Fermo della Battaglia per effettuare i controlli del coronavirus. Nella giornata di ieri, 29 gennaio 2020, si è diffusa nel Comasco la paura che si fosse verificato un primo caso locale del temuto virus cinese, ma così non è stato. Già in serata, a dispetto dei titoli allarmistici di alcuni giornali di oggi, dalla Regione Lombardia è arrivato il commento rassicurante dell'assessore al Welfare Giulio Gallera: "In riferimento alle notizie circolate in data odierna, dopo accurate verifiche effettuate emerge che non esiste nessun caso di Coronavirus in provincia di Como".

Ad ogni modo alla notizia di un caso sospetto di virus cinese l'ospedale di via Ravona ha attivato il protocollo predisposto dal Ministero della Salute per l'adozione di tutte le precauzioni del caso, fino a quando in serata è arrivata la smentita che si trattasse di un caso di coronavirus.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virus cinese a Como, falso allarme: nessun caso al Sant'Anna

QuiComo è in caricamento