Como in Salute: la dipendenza dal web e le ludopatie

Nuovo appuntamento con gli specialisti dell'Ordine dei Medici

Ludopatie e web

Mercoledì 13 novembre nuovo appuntamento con “Como in Salute”, la rassegna di incontri di carattere sanitario organizzati dall’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Como e dal Comune di Como, rivolti alla popolazione comasca in chiave divulgativa e guidati da medici e personale sanitario su argomenti di medicina generale e specialistica.

Alle 17.00 al Liceo Volta di Como si parlerà di “Dipendenza dal web e ludopatie”. Interverranno il dr. Edoardo Colombo (Medico esperto in tecnodipendenze), Nicola Pagani (Ispettore superiore Polizia Postale) e la dott.ssa Laura Romano (Pedagogista); moderatore sarà la dr.ssa Maria Novella Del Sordo (Medico di famiglia).

Albert Einstein era solito ripetere: ”Vivere è come andare in bicicletta, è questione di equilibrio”. È questo l’obiettivo che ci si deve porre quando usiamo le nuove forme di comunicazione. Internet ed il mondo dei social media è un ambiente di per sé neutro; è l’uso giusto o sbagliato di questi strumenti che provoca benefici oppure danni. I vantaggi sono infiniti: comunicare, esplorare, conoscere sono attività rese facili dall’utilizzo della Rete: oggi l’uso del Web ha cambiato profondamente la nostra vita, dagli acquisti al modo di insegnamento, favorendo la comparsa di nuovi modi comunicativi (WhatsApp, per esempio) e la quasi scomparsa di forme ormai diventate desuete (la posta tradizionale, i giornali, la radio).

Queste nuove tecnologie, sempre più accessibili ed economiche, permettono di fare cose impensabili fino a poco tempo fa, ma, nel contempo, hanno generato anche problematiche non prevedibili: dall’adescamento online, al cyberbullismo, dalla dipendenza da smartphone alle ludopatie (da videogiochi o da casinò on-line).

Ultima in ordine di apparizione, è la problematica della "fake news", ovvero delle notizie false circolanti sulla Rete. Tutti gli studi dimostrano che i cosiddetti “nativi digitali”, quando si tratta di valutare la veridicità e l’autorevolezza delle fonti delle notizie che arrivano attraverso i social media, possono essere ingannati molto facilmente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Como la gara a chi mangia più arrosticini: il record da battere è 51

  • I 7 migliori ristoranti dove mangiare etnico a Como

  • Studente positivo al covid al liceo Giovio di Como. E adesso cosa succede?

  • Ridha Mahmoudi, l'assassino di don Roberto

  • Incidente sulla A9 in direzione Como a causa di un cervo: lunghe code

  • L'Orrido di Nesso, la cascata che fa paura e rumore quando piove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento