Influenza, in provincia di Como c'è ancora tempo per vaccinarsi: ecco quando e dove

Quanto costa e come funziona il siero aquistato in farmacia

Finora, grazie alla campagna antinfluenzale 2019-2020, sono state 130mila le persone che nella provincia di Como hanno scelto di vaccinarsi. Tante le possibilità: gli ambulatori della Asst, i pediatri o i medici di medicina generale e alcune strutture sanitarie private convenzionate. Abilitate al servizio sono anche le residenze sanitarie per anziani e le strutture residenziali per disabili.

A chi è rivolto il vaccino antinfluenzale?

A ricevere il siero gratuitamente sono le persone considerate a rischio, ovvero soggetti con più di 65 anni di età, anche se in buona salute, le persone affette da quelle patologie che aumentano il rischio di complicanze anche in caso di una banale influenza, le persone che hanno contatti frequenti con i malati, le donne in gravidanza, chi deve sottoporsi a interventi chirurgici, i medici e il personale sanitario, le forze di polizia e vigili del fuoco. Da qualche anno rientrano nella categoria anche i donatori di sangue e coloro che lavorano a stretto contatto con gli animali.

Quando, dove e in quante dosi

Chiunque rientri in una di queste categorie ha ancora la possibilità di farsi vaccinare gratuitamente fino alla fine del mese di dicembre. Consultando il sito della Asst lariana, è possibile vedere dove il servizio viene effettuato e in quali fasce orarie è possibile presentarsi senza appuntamento. Il vaccino è somministrato in una dose sola per tutti, tranne che per i bimbi fino ai 9 anni di età, che nel caso di prima somministrazione dovranno farsi iniettare una seconda dose a circa 4 settimane di distanza dalla prima.

Per tutti gli altri?

È anche importante sapere che possono vaccinarsi anche coloro che non rientrano in queste categorie, purché il vaccino non rappresenti un problema rispetto a patologie o ad allergie pregresse. Il siero può anche essere acquistato in farmacia, dove ha mediamente un costo tra i 9 e i 15 euro e viene venduto già all'interno della siringa. Deve essere somministrato attraverso una puntura intramuscolo e una volta comprato va conservato in frigorifero e riportato a temperatura ambiente per 10 minuti prima della somministrazione. Al farmacista bisogna esplicitare se sia o meno la prima volta che ci si vaccina contro l'influenza e farsi consigliare da lui, e dal proprio medico curante, per sapere se sia il caso di acquistarlo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, consulente immobiliare scomparso: Ricardo trovato senza vita

  • Lutto nella polizia penitenziaria: si toglie la vita un assistente capo di Como

  • Mascherine gratuite in Lombardia, a Como 178mila

  • Lomazzo, ragazza di 28 anni tenta il suicidio buttandosi dal secondo piano

  • Violenza sul bus da Como a Cantù: aggrediscono una donna e prendono a bottigliate un uomo

  • La Finanza multa due ragazzi che pescano ad Argegno e un uomo che dà da mangiare alle anatre a Como

Torna su
QuiComo è in caricamento