Nordic walking: tutti i benefici della camminata con i bastoncini all'aria aperta

Adatta a chi ama fare attività fisica in montagna e non solo, la nordic walking è un'attività sportiva che si pratica utilizzando dei bastoncini simili a quelli utilizzati nello sci di fondo

Camminata nordica

La camminata nordica, nordic walking in inglese, è un tipo di attività fisica e sportiva che si pratica all'aperto, preferibilmente in montagna, utilizzando bastoncini appositamente studiati, simili a quelli utilizzati nello sci di fondo.

Origini e sviluppo

Un'attività sportiva adatta a tutti e dalle origini molto antiche che però non è stata ufficialmente riconosciuta come tale fino alla pubblicazione del libro "Sauvakävely" di Marko Kantaneva nel 1997. La definizione camminata nordica fu coniata e ottenne il primo riconoscimento internazionale solo nel 1999 grazie a un opuscolo illustrativo della Exel Oyj, la prima società tecnologica finlandese che progettò, produsse e commercializzò i primi bastoncini indispensabili per praticare l'attività.

Il concetto generale della camminata nordica è stato sviluppato sulla base dell'allenamento e insegnamento fuori stagione dello sci di fondo e comprende la descrizione degli esercizi, come svolgerli, le motivazioni di carattere anatomico e fisiologico e le specifiche caratteristiche dei bastoni. La camminata nordica è praticata in circa quaranta paesi in tutto il mondo e stime fatte nel 2007 danno un numero di praticanti nel mondo pari a circa sette milioni e mezzo di persone, ma in costante e rapido aumento. L'attività è maggiormente diffusa in Scandinavia e nell'Europa centrale, dove a partire dal 2003 sono stati creati numerosi "Nordic-Walking-Parks" dotati di circuiti di difficoltà variabile. Peraltro, da un'analisi di mercato condotta in Germania, circa il 69% dei praticanti sono donne.

In Italia la camminata nordica, arrivata nel 2003 per merito dell'ANI, non è ancora molto diffusa e stima qualche decina di migliaia di praticanti. Anche in questo caso però, è dal 2007 che si sta verificando una grande crescita in termini di popolarità.

Tecnica

La camminata nordica nella sua forma originale utilizza uno stile unico e naturale. Le cadenze di braccia, gambe e corpo sono molto simili a quelle della camminata veloce. Gambe e braccia opposte si alternano ritmicamente, oscillando in avanti e all'indietro. L'ampiezza del movimento delle braccia in avanti e all'indietro regola l'ampiezza del passo. Un movimento limitato del braccio limita anche il movimento del bacino e di conseguenza la lunghezza del passo. Aumentando la lunghezza del bastoncino aumentano lo slancio e il movimento di bacino e torso, assicurando un maggiore e più salutare movimento dell'intero corpo.

Quali benefici?

Rispetto alla normale camminata e grazie ai bastoncini, la camminata nordica richiede l'applicazione di una forza maggiore ad ogni passo. Ciò implica l'uso dell'intero corpo (con maggiore intensità) e determina il coinvolgimento di gruppi muscolari del torace, dorsali, tricipiti, bicipiti, spalle, addominali e spinali, assente nella normale camminata. L'attività può generare un incremento fino al 46% nel consumo di energia rispetto alla camminata senza bastoncini. Inoltre, è stato dimostrato anche l'aumento di resistenza della muscolatura del tronco superiore fino al 38% in sole dodici settimane. Il coinvolgimento forzato della muscolatura genera effetti superiori a quanto ottenibile con una normale camminata con gli stessi ritmi, come ad esempio:

  • aumento generalizzato della forza e resistenza nei muscoli principali e nel tronco superiore;

  • aumento significativo della frequenza del battito cardiaco a parità di ritmo;

  • miglioramento delle vie vascolari ed efficienza dell'apporto di ossigeno;

  • consumo di maggior quantità di calorie rispetto alla normale camminata;

  • miglioramento di equilibrio e stabilità;

  • alleggerimento significativo degli sforzi su anca, ginocchio e caviglie;

  • riduzione degli sforzi sulla struttura ossea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 10 migliori rifugi sul Lago di Como

  • Quattro ristoranti? Di più, ecco chi sono i master chef lariani

  • L'Orrido di Nesso, la cascata che fa paura e rumore quando piove

  • Canzo, ecco dove vive ancora lo Spirito del bosco: la camminata che vi porterà in un mondo incantato

  • Cavallasca, uomo fuori controllo si aggira per le strade: la segnalazione

  • Alserio, al via la Sagra dei sapori della Montagna: la prima mangiata d'autunno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento