Como, la spesa al tempo del coronavirus, torna il pane fatto in casa: boom di acquisti di farina

Nella spesa c’è attenzione alla conservabilità

Si passa molto tempo in casa e anche le uscite per andare a fare la spesa al supermercato sono centellinate per limitare il più possibile il contatto con gli altri. Ecco che, come fa notare Coldiretti Como Lecco, anche le abitudini in cucina cambiano.  Boom per gli acquisti di farina, che salgono dell’80%, seguiti a ruota dal latte che segna un +20% nel volume di vendita. I due cibi entrano quindi con decisione nella top ten dei prodotti alimentari più acquistati dagli italiani nelle settimane dell’emergenza coronavirus. 

E’ quanto afferma Coldiretti Como Lecco a commento dell'indagine nazionale “la spesa degli italiani nel tempo del coronavirus" che  ha stilato l’elenco dei dieci prodotti alimentari più richiesti per riempire la dispensa nel periodo dal 24 febbraio all’8 marzo.

“Pane e pasta fatti in casa – commenta il presidente dell’organizzazione agricola Fortunato Trezzi – ma anche gnocchi di pane, biscotti, miasce, oltre alle ricette di una cucina “gustosa e di recupero” per ottimizzare quanto resta in frigo, dai fondi di carne e salumi che possono essere un’ottima base per la frittata rognosa o le polpette (i celebri mondeghili milanesi), mentre i formaggi avanzati divengono protagonisti della tradizionale polenta uncia. Uno stile di vita e alimentare che recupera le tradizioni ed è attento al rispetto delle norme che regolano queste settimane di emergenza”.

Se la farina con un balzo dell’80% rispetto alla media del periodo è stata il prodotto piu’ acquistato sul podio salgono anche – precisa la Coldiretti - carne in scatola con un aumento del 60% e i legumi in scatola con un balzo del 55%.

A finire nel carrello della spesa degli italiani sono stati soprattutto nell’ordine – continua la Coldiretti - la pasta con un +51% e il riso con un +39% ma si registra una crescita del 39% anche per le conserve di pomodoro mentre le vendite dello zucchero salgono del 28%, quelle dell’olio da olive del +22%, il pesce surgelato del 21% e il latte Uht del 20%.  Percentuali che – sottolinea Coldiretti Como Lecco – si confermano nelle nostre province: i lariani stanno premiando i prodotti essenziali e penalizzate le scelte di gola o tendenza, dagli aperitivi (-9%) alle creme spalmabili (-8%).

Una particolare attenzione è stata data anche dai consumatori, verso i prodotti Made in Italy, per sostenere la nostra economia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sesso in barca sul Lago di Como: il video diventa virale

  • La bellissima figlia di Monica Bellucci, a Bellagio per uno spot, incanta il lago di Como

  • Matteo, giovane e coraggioso imprenditore: sceglie Como per il nuovo negozio che personalizza scarpe

  • A 84 anni Giovanni va in pensione: senza di lui il bar della dogana chiude per sempre

  • Si tuffa ma non riemerge: ragazzo annegato a Faggeto Lario

  • Bisogna davvero aspettare 3 ore dopo aver mangiato per poter fare il bagno nel lago?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento