rotate-mobile
News

Il farmaco che fa dimagrire, ecco qual è e perché funziona

Un nuovo studio clinico ha dimostrato che la semaglutide fa perdere decine di chili in sicurezza e aiuta a mantenere il peso corporeo per anni

Perdere peso è difficile, ma mantenerlo nel tempo lo è ancora di più. Spesso infatti, dopo diete e sacrifici, si tende a riprendere i chili persi, o addirittura a prenderne di più, con conseguenze negative per la salute e il morale. Ma c'è una buona notizia: la Semaglutide, un farmaco venduto con i nomi commerciali di Wegovy e Ozempic e già utilizzato per il diabete, può essere un valido alleato per dimagrire e mantenere il peso forma nel lungo termine.

Un nuovo e approfondito studio clinico, il SELECT (Semaglutide and Cardiovascolare Outcomes), condotto da un team di ricerca internazionale, volto a determinare sicurezza ed efficacia della Semaglutide, ha infatti dimostrato che questo farmaco non solo fa perdere decine di chili in sicurezza, ma aiuta a mantenere il peso corporeo per almeno 4 anni.

Lo studio, presentato al Congresso europeo sull'obesità (ECO), è stato pubblicato assieme a un altro nel quale è stato evidenziato che la Semaglutide abbatte il rischio di eventi cardiaci del 20 percento. I dati della nuova ricerca “Long-term weight loss effects of semaglutide in obesity without diabetes in the SELECT trial” sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Nature Medicine.

Come funziona la Semaglutide?

La Semaglutide fa parte dei farmaci antidiabetici che migliorano il controllo della glicemia inducendo un senso di sazietà prolungata. Agendo sui recettori GLP-1, questo farmaco fa aumentare la produzione di insulina e rallenta il passaggio del cibo dallo stomaco all'intestino tenue, favorendo così la sazietà e abbattendo la fame. Questo porta ad una minore assunzione di cibo e, di conseguenza, alla perdita di peso.

La semaglutide fa dimagrire e non riprendere peso: lo studio

Un recente studio durato 4 anni, lo studio SELECT (Semaglutide and Cardiovascolare Outcomes), volto a determinare sicurezza ed efficacia della Semaglutide, ha confermato l'efficacia di questo farmaco non solo nel dimagrire, ma anche nel mantenere per anni il peso perso. 

Lo studio è stato condotto da un team di ricerca internazionale, guidato da alcuni scienziati statunitensi del Centro di ricerca biomedica Pennington di Baton Rouge e coordinati dalla dottoressa Donna H. Ryan, e ha coinvolto oltre 17.000 adulti di età pari o superiore ai 45 anni (di cui oltre il 70 percento maschi), seguiti in media per circa 40 mesi. Tutti i partecipanti avevano un BMI (indice di massa corporea) di almeno 27 kg/m² e presentavano almeno una condizione medica sottostante, come infarto, ictus e altre condizioni cardiovascolari, escluso il diabete.

Dallo studio è emerso che i pazienti trattati con Semaglutide hanno perso peso per 65 settimane consecutive, mantenendo il peso perso per quattro anni. “A 208 settimane, la semaglutide è stata associata a una riduzione media del peso (- 10,2 percento), della circonferenza della vita (- 7,7 centimetri) e del rapporto vita-altezza (- 6,9 percento) rispetto al placebo (-1,5%, -1,3 cm e -1,0 %, rispettivamente)”, hanno scritto la dottoressa Ryan e colleghi nell'abstract dello studio.

Oltre alla perdita di peso, la Semaglutide ha dimostrato di ridurre il rischio di eventi cardiaci del 20%.

Gli effetti collaterali della Semaglutide

Approvata dall'FDA e dall'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA), la Semaglutide è generalmente ben tollerata. Gli effetti collaterali più comuni sono nausea, vomito, diarrea e stitichezza. Questi effetti sono in genere di lieve entità e temporanei.

La Semaglutide rappresenta una nuova speranza per chi lotta contro l'obesità e il sovrappeso. Questo farmaco, già utilizzato per il diabete, si dimostra efficace nel dimagrire e soprattutto nel mantenere il peso perso nel lungo termine. Come ha dichiarato la dottoressa Ryan, “questo grado di perdita di peso in una popolazione così ampia e diversificata suggerisce che potrebbe essere possibile avere un impatto sul carico di salute pubblica di molteplici malattie legate all’obesità”.

Note:

  • Lo studio SELECT è stato condotto su un'ampia popolazione di oltre 17.000 persone, il che rende i suoi risultati molto affidabili.
  • La Semaglutide è disponibile in forma di iniezione settimanale.
  • È importante ricordare che la Semaglutide è un farmaco e deve essere assunta esclusivamente sotto stretta sorveglianza medica.

Disclaimer:

Le informazioni contenute in questo articolo sono solo a scopo informativo e non sostituiscono il parere medico. È importante consultare sempre un medico prima di iniziare qualsiasi trattamento farmacologico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il farmaco che fa dimagrire, ecco qual è e perché funziona

QuiComo è in caricamento