rotate-mobile
Attualità Nesso

Video su Instagram di tuffi spericolati a Nesso: il sindaco vuole denunciare l'atleta di parkour

L'inglese Harry Davies si è filmato mentre si butta dal terrazzo di una casa privata senza autorizzazione e nonostante il divieto di tuffi

Il desiderio di filmarsi mentre esegue tuffi spericolati nel lago e di postare i video su Instagram rischia di costare caro all'atleta inglese di parkour Harry Davies. Il sindaco di Nesso, Massimo Morini, ha dichiarato di stare valutando la possibilità di sporgere denuncia contro il giovane atleta. Infatti, in quel punto, in prossimità del ponte della Civera, da tempo vige il divieto di tuffi. In realtà Davies l'avrebbe combinata ancora più grossa: non si è tuffato dal ponte bensì dalla cima di un'abitazione provata situata a fianco al ponte e non si esclude che anche i proprietari valutino la possibilità di denunciare il ragazzo o comunque di chiedere la rimozione dei video.

Intanto il primo cittadino di Nesso ribadisce la pericolosità dei tuffi in quel punto del lago. Purtroppo i cartelli di divieto non sono finora bastati come deterrente per gli scavezzacollo che vogliono mettersi in mostra davanti agli amici o davanti al loro pubblico di Instagram e Facebook. Ogni volta, ha spiegato Morini, i cartelli vengono strappati via e la polizia locale finora non è riuscita a bloccare nessuno. Infatti, all'arrivo della polizia locale chi intende tuffarsi desiste e si allontana velocemente e se qualcuno viene sorpreso dopo il tutto questo nuota velocemente fino a riva e fugge.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Video su Instagram di tuffi spericolati a Nesso: il sindaco vuole denunciare l'atleta di parkour

QuiComo è in caricamento