Attualità Via Francesco Anzani

Giardini di via Anzani e via Tarù: ecco i nuovi bagni autopulenti

La porta si apre con una moneta da 50 centesimi, il tempo massimo di permanenza è di 15 minuti, dopo di che la porta si riapre automaticamente

Bagni Anzani

Sono stati attivati i nuovi bagni automatici autopulenti ai giardini di via Anzani e via Traù, che saranno utilizzabili tutti i giorni negli orari di apertura dei giardini.

Come per quelli di piazza del Popolo, la porta si apre con una moneta da 50 centesimi, il tempo massimo di permanenza è di 15 minuti, dopo di che la porta si riapre automaticamente. I materiali all'interno sono antivandalismo. Dopo ogni utilizzo la porta si richiude e all’interno parte il sistema di lavaggio e disinfezione della tazza, delle pareti, del pavimento (con uno spazzolone che lava e passa sul pavimento asportando eventuali oggetti). Alla base è installata una cella di carico che rileva il peso sul pavimento e non permette la chiusura della porta al di sotto dei 30 kg (in modo che i bambini più piccoli possano accedere accompagnati da un genitore) e al di sopra dei 250 kg, per evitare l’accesso di gruppi di persone.

«Ringrazio gli uffici per la fattiva collaborazione - commenta l’assessore all’Ambiente Marco Galli - e in modo particolare l’architetto Emanuela Pellizzone che ormai da due anni sta seguendo il progetto di riqualificazione e implementazione dei bagni pubblici. La città in precedenza era assolutamente carente. Altri interventi sono previsti nei prossimi due anni: all’interno dei giardini a lago i servizi igienici sono già previsti e stiamo valutando altre aree della città dove sarebbero necessari».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giardini di via Anzani e via Tarù: ecco i nuovi bagni autopulenti

QuiComo è in caricamento