rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Attualità

In Valbasca arriva un'idea esplosiva firmata Birrivico

Attività, eventi, cibo, birra e vino: all'ex polveriera un nuovo locale all'insegna del rispetto della natura

La Valbasca è uno dei luoghi più belli intorno a Como, una zona molto apprezzata da chi corre o va in bici, ma anche da chi ama passeggiare da solo o con il proprio cane. Un'oasi verde che unisce nel suo percorso principale il Comune di Lipomo e quello del capoluogo ad Albate. Ed è qui che presto verrà inaugurato un locale dove incontrarsi, seguire corsi, praticare yoga ma anche rifocillarsi degustando cibo, birre artigianali e vini naturali. Tutto nel rispetto più profondo della natura e quindi del Parco della Spina Verde, al cui interno sorge l'ex Polveriera, uno dei pochi residui ristrutturati del complesso che faceva parte della zona militare.

Un progetto green che nasce dalla volontà dei tre soci, Tony De Falco del Birrivico di Como, sua sorella Martina De Falco ed Edoardo Trombetta. Quest'ultimi si occuperanno direttamente della gestione delle tante attività della Polveriera, che aprirà i battenti già a partire da giugno. Una novità che va ad arricchire, e in un certo senso anche a rendere più sicuro, grazie alla sua presenza quotidiana, tutto il percorso almeno da marzo a ottobre, i mesi in cui La Polveriera sarà aperta a tutti fino alle 21.  

polveriera valbasca2

"L'idea - racconta Martina - è quella di riqualificare la zona il più possibile e avere come punto di riferimento all'interno del percorso della Valbasca, un luogo dove le persone che vivono la Spina Verde possano ritrovarsi e rilassarsi con le nostre proposte che non sono solo culinarie. Abbiamo infatti anche un locale al piano superiore dove promuovere incontri, organizzare corsi, congressi e workshop. Ci sarà poi una zona dedicata ai giochi dei bambini, un'area dove coltiveremo un orto e infine organizzemo anche i pic-nic con i nostri prodotti e una mappa che indica dover fermarsi. 

Insomma un nuovo respiro per la Valbasca. Esattamente ciò che mancava per far sì che questo grande polmone verde non fosse più solo un luogo di passaggio ma anche un'area dove trascorrere piacevoli momenti all'insegna di una natura da vivere e degustare in tutti i sensi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Valbasca arriva un'idea esplosiva firmata Birrivico

QuiComo è in caricamento