rotate-mobile
Attualità

Vaiolo delle scimmie: accertato un caso in Lombardia

 Il fatto è stato reso noto dalla direzione welfare attraverso una nota

La notizia è di ieri sera 24 maggio e proviene dal laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica dell’ospedale Sacco di Milano che ha confermato che in Lombardia è stato trovato un paziente affetto da vaiolo delle scimmie. La diagnosi di positività dopo aver analizzato un campione prelevato da un paziente che presentava i sintomi del vaiolo delle scimmie.

 Il fatto è stato reso noto dalla direzione welfare attraverso una nota.

Cos'è il vaiolo delle scimmie

"Il vaiolo delle scimmie è una 'zoonosi silvestre' che può comportare infezioni umane accidentali, che di solito si verificano sporadicamente nelle parti boscose dell'Africa centrale e occidentale. È causato dal virus del vaiolo delle scimmie che appartiene alla famiglia degli orthopoxvirus. Può essere trasmesso - ha informato la dg welfare - per contatto e per esposizione alle goccioline. Il periodo di incubazione del vaiolo delle scimmie è generalmente compreso tra 6 e 13 giorni, ma può variare da 5 a 21 giorni".

La malattia è spesso autolimitante con sintomi "che di solito si risolvono spontaneamente entro 14-21 giorni. I sintomi possono essere lievi o gravi e le lesioni possono essere molto pruriginose o dolorose".

Ecco, come riportano i colleghi di Today, i principali sintomi del vaiolo delle scimmie evidenziati dall'Ecdc

  • Febbre
  • Male alla testa
  • Dolori muscolari
  • Mal di schiena
  • Linfonodi ingrossati
  • Brividi

Inoltre, entro i primi tre giorni dalla comparsa della febbre il paziente sviluppa un'eruzione cutanea, che spesso inizia dal viso per poi diffondersi sul resto del corpo. La gravità delle lesioni progredisce con il passare del tempo, fino a raggiungere lo stato di pustole ed infine croste. La malattia dura in genere tra le due e le quattro settimane, ed in Africa uccide un paziente su dieci.

Aggiornamento ore 11 del 25 maggio

Sarebbe in buone condizioni e senza febbre il paziente trovato positivoal vaiolo delle scimmie dall'ospedale Sacco di Milano nella serata di martedì 24 maggio, primo caso in Lombardia. Si tratta di un 30enne tornato da un viaggio in Spagna, che al momento si trova ricoverato, secondo quanto trapelato.

Sempre secondo alcune indiscrezioni nella notte è arrivato al pronto soccorso un secondo caso sospetto, un giovane attualmente in osservazione, sul quale sono in corso analisi per un'eventuale conferma di 'monkeypox'. Entrambi pare siano legati al focolaio sviluppatosi nelle isole Canarie.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaiolo delle scimmie: accertato un caso in Lombardia

QuiComo è in caricamento