rotate-mobile
Attualità Cernobbio

A proposito di decoro: il turista a pancia all'aria in coda in gelateria scatena la polemica

Una domanda al sindaco Monti: "Cosa avrei dovuto fare?"

Un caldo sabato pomeriggio a Cernobbio è normale e anche bello vedere la coda fuori dalla gelateria. Un po' meno la presenza di un turista a pancia all'aria, che ha scatenato una sentita polemica. È la nostra lettrice Elena a farci la segnalazione, con queste considerazioni: "Questo signore senza maglietta è entrato in gelateria come nulla fosse e senza che nessuno dicesse niente. C'erano 10 persone in coda e nessuno ha mosso un dito. Ma i vigili dove sono a Cernobbio? Fino a poco tempo fa dovevamo andare in giro con la mascherina e adesso tutto è permesso? Non è solo una evidente questione di decoro ma anche di igiene. Ho visto io stessa la pancia sudata appiccicata al vetro. Vi sembrerò esagerata ma invece io trovo che sia una cosa surreale, e anche alte persone in coda per il gelato mi hanno dato ragione. Perché in un supermercato se sei senza maglietta, giustamente, non ti fanno entrare ma i turisti in gelateria o nei bar sul Lago di Como sì? È questo il turismo che vogliamo? Io non sono asservita a queste dinamiche e come cittadina mi piacerebbe che, oltre che per le multe, i vigili o chi di dovere intervenissero anche per queste cose. 

SEGNALAZIONE

Mi piacerebbe inoltre domandare al sindaco Monti: cosa avrei dovuto fare?Prendermi la responsabilità di redarguire quella persona magari rischiando una reazione esagerata? Non sarebbe meglio mettere delle regole chiare, come per esempio hanno fatto a Favignana o in alti Comuni italiani con molti turisti?"

Cosa ne pensate? 



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A proposito di decoro: il turista a pancia all'aria in coda in gelateria scatena la polemica

QuiComo è in caricamento