Attualità

Lurate Caccivio, tessera punti a messa per fare la cresima: il caso diventa nazionale

Fa discutere l'idea del parroco don Angelo Fontana

La tessera punti per la messa ideata dal parroco di Lurate Caccivio (foto da facebook)

Continua a suscitare polemiche la decisione del parroco di Lurate Caccivio, don Angelo Fontana, di introdurre una tessera punti per poter fare la cresima. Un caso che sta suscitando non poche polemiche, particolarmente accese sul gruppo facebook "Sei di Lurate se" su cui è stata postata la foto della tessera, e che è diventato nazionale, tanto che ne stanno parlando in questi giorni molti media italiani.
I bambini devono avere cura di portare con sè la tessera e di far apporre il timbro che ne attesti la presenza alla messa e al catechismo, ma si guadagnano punti anche con i ritiri e le confessioni. 
E se si partecipa alla Messa in un'altra parrocchia bisogna chiedere un timbro al parroco di quella chiesa oppure portare alla catechista il foglio della celebrazione cui si è preso parte, come spiegato sulla tessera.

"Questa tessera ti aiuta a verificare la tua fedeltà a Gesù - si legge ancora - e a prendere con serietà TU con i tuoi GENITORI il cammino di iniziazione cristiana che avete scelto di intraprendere in questo anno".
Inoltre è specificato che "se non ci sono i due terzi delle presenze, non sarà possibile accedere al cammino dell'anno successivo".

Come detto, non mancano le polemiche: la novità non è stata gradita a molti genitori, ma, come riporta l'Ansa, don Angelo Fontana, sentito da alcuni giornali, ha voluto spiegare che l'idea della tessera va vista come un invito alla partecipazione al cammino che porterà i ragazzi alla cresima, invito rivolto soprattutto agli adulti cui è chiesto di accompagnare i figli verso il sacramento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lurate Caccivio, tessera punti a messa per fare la cresima: il caso diventa nazionale

QuiComo è in caricamento