Attualità Via Ravona, 20

Su Rai 1 il primario della Pediatria del Sant’Anna per parlare di malattie senza diagnosi

Il dottor Selicorni interverrà per la Fondazione Telethon e tratterà questo delicatissimo argomento

Per Fondazione Telethon domani, 13 dicembre, nel  pomeriggio su Rai 1 il primario della Pediatria del Sant’Anna

Si rinnova in questi giorni l'appuntamento con la settimana di sensibilizzazione di Fondazione Telethon per sostenere la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare. Tra i numerosi appuntamenti in programma, domani, domenica 13 dicembre, alle 17.20 su Rai Uno insieme a Martina e nonno Bruno, interverrà il dottor Angelo Selicorni, primario della Pediatria di Asst Lariana all'ospedale Sant'Anna. Tema della puntata saranno le malattie senza diagnosi. Il dottor Selicorni interverrà per la Fondazione Telethon anche giovedì 17 dicembre su Rai Tre alle 11 nell'ambito del programma Elisir. Nel corso della puntata si parlerà delle malattie genetiche rare dal punto di vista di un clinico, come si effettua una diagnosi, la presa in carico del paziente, l'importanza degli screening.

Fondazione Telethon e Asst Lariana

Dall'avvio del progetto - coincidente con l'arrivo del dottor Selicorni all'ospedale Sant'Anna, nel 2016 - sono 90 i piccoli pazienti afferenti alla nostra Azienda inseriti nel progetto “Malattie senza Diagnosi” di Fondazione Telethon. Si tratta di bambini con patologie molto complesse che hanno eseguito lunghissimi percorsi diagnostici fatti di molteplici test, viste specialistiche, esami genetici di vario tipo, ricoveri ospedalieri. Per 64 di loro le sofisticate indagini genetiche eseguite grazie al progetto al Laboratorio TIGEM di Napoli si sono concluse. 34 bambini hanno finalmente ricevuto una classificazione di una precisa malattia ultra rara, mentre
per 30 bambini la diagnosi non è ancora stata raggiunta nonostante gli sforzi messi in campo. Per i restanti 26 bambini lo studio genetico è ancora in corso.
Il tema della trentunesima edizione della Maratona di Fondazione Telethon sarà proprio il dono, fil rouge di
tutti i programmi televisivi dedicati alla raccolta, per accendere i riflettori sulla ricerca scientifica dell'eccellenza di Fondazione Telethon sulle malattie genetiche rare.

I volontari Abio e i doni per i bimbi della Pediatria, Neonatologia e Chirurgia maxillo-facciale

I volontari della Fondazione Abio Per il bambino in ospedale hanno consegnato nella hall dell’ospedale Sant’Anna per i reparti di Pediatria, Neonatologia-Tin e Chirurgia pediatrica maxillo-facciale alcuni doni per i bimbi ricoverati. “A nome di tutta Asst Lariana ringraziamo l’associazione per la sua costante e generosa vicinanza con l’augurio di poter rivedere quanto prima i volontari portare i loro sorrisi in reparto” sottolinea il direttore sanitario di Asst Lariana, Matteo Soccio.
“Stare lontano dal reparto e dai bambini pesa a tutti noi di Abio. Ci mancherà non poter essere lì a vedere le loro espressioni quando apriranno i regali e i biglietti che abbiamo preparato per loro - osserva Franca Bottacin presidente di Abio Como - Non poter essere d’aiuto ai medici e gli infermieri è un dispiacere grande, tanto più che, in questa situazione, bambini e genitori hanno ancora più bisogno di calore e vicinanza e di attimi di spensieratezza. Grazie a tutti gli operatori per quello che fanno. Noi appena sarà possibile
torneremo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Su Rai 1 il primario della Pediatria del Sant’Anna per parlare di malattie senza diagnosi

QuiComo è in caricamento