Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Como, mega stormo di uccelli impazziti: la spiegazione dell'esperto

Luraschi (Lipu): "Cercano temperature miti vicino alle case e alberi da frutta per cibarsi"

 

Centinaia, forse migliaia di uccelli volteggiano all'unisono come in preda una frenesia. Sembra una scena del famoso film di Alfred Hitchcock, invece è stata immortalata a Como, per la precisione nella zona di Monte Olimpino. A riprenderla con il proprio telefono cellulare è stato Pietro Middioni nella giornata del 3 dicembre 2020. 
Abbiamo chiesto spiegazioni all'esperto Gianluigi Luraschi della Lipu di Como (Lega Italiana Protezione uccelli): "Si tratta di storni, un tipo di uccello a dire il vero non molto diffuso nelle nostre zone. Quello a cui assistiamo in questi giorni è davvero insolito, non ricordo simili invasioni di storni negli anni passati. Verosimilmente si avvicinano ai centri abitati perché percepiscono temperature più miti all'interno delle case e perché nelle zone urbane hanno più facilità di trovare cibi a loro graditi, come le piante di cachi di sui sono ghiotti. Non sono uccelli che compiono lunghe migrazioni. Quelli a cui assistiamo sono spostamenti a corto raggio".

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento