Como, mega stormo di uccelli impazziti: la spiegazione dell'esperto

Luraschi (Lipu): "Cercano temperature miti vicino alle case e alberi da frutta per cibarsi"

Centinaia, forse migliaia di uccelli volteggiano all'unisono come in preda una frenesia. Sembra una scena del famoso film di Alfred Hitchcock, invece è stata immortalata a Como, per la precisione nella zona di Monte Olimpino. A riprenderla con il proprio telefono cellulare è stato Pietro Middioni nella giornata del 3 dicembre 2020. 
Abbiamo chiesto spiegazioni all'esperto Gianluigi Luraschi della Lipu di Como (Lega Italiana Protezione uccelli): "Si tratta di storni, un tipo di uccello a dire il vero non molto diffuso nelle nostre zone. Quello a cui assistiamo in questi giorni è davvero insolito, non ricordo simili invasioni di storni negli anni passati. Verosimilmente si avvicinano ai centri abitati perché percepiscono temperature più miti all'interno delle case e perché nelle zone urbane hanno più facilità di trovare cibi a loro graditi, come le piante di cachi di sui sono ghiotti. Non sono uccelli che compiono lunghe migrazioni. Quelli a cui assistiamo sono spostamenti a corto raggio".

Si parla di

Video popolari

Como, mega stormo di uccelli impazziti: la spiegazione dell'esperto

QuiComo è in caricamento