rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Calcio Como

Sulle ceneri del Sinigaglia: il nuovo stadio da sogno in riva al lago di Como

Sarebbe magnifico, ma chissà

A questo punto, dopo aver raggiunto la serie A, sognare non costa nulla. Soprattutto se si ha alle spalle una proprietà agguerrita, determinata e ricchissima come la famiglia Hartono. Ma, si sa, a volte a Como non bastano nemmeno la volontà e i soldi, in particolare quando si parla di opere pubbliche. Eppure la sensazione è quella dell'ultimo treno: ora o mai più. Dunque, se la questione Stadio Sinigaglia - seppure inserito in un'area decisamente sensibile, seppure con tutti i paletti dei vincoli architettonici - saprà andare oltre le divisioni delle bandiere, forse il Como e la nostra città potranno avere un impianto moderno affacciato sul lago più bello del mondo.

E allora, mentre in settimana arriverà una risposta definitiva per il Bentegodi di Verona, dove il Como, che intanto si sta muovendo per i nuovi acquisti, dovrebbe giocare le prime partite "casalinghe" in attesa del minimo adeguamento indispensabile per ottenere la deroga dalla Lega, si sogna sul Lario un fantastico "progettone" per il nuovo stadio Sinigaglia. Certo, di rendering che ci hanno fatto vedere cose belle e impossibile a Como ne abbiamo visti a decine e in una città ampiamente disillusa non si esulta più. Però, mettersi contro l'idea di un progetto che salvaguarderebbe la facciata razionalista - per intenderci quella che ospita palestra e piscina -, ridando un senso a tutto il resto, sarebbe una follia. In ogni caso, per quanto questa corsa possa sembrare durissima, arrivare al traguardo è possibile, ma a una sola condizione: che la città di Como faccia squadra come hanno fatto gli azzurri. E allora tutto sarà possibile. Anche mettere a tacere il paludoso lamento di fondo delle cassandre.     

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sulle ceneri del Sinigaglia: il nuovo stadio da sogno in riva al lago di Como

QuiComo è in caricamento