rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Attualità Laglio

Il sindaco di Laglio Roberto Pozzi: "Basta mega bus sulla vecchia Regina"

Chiede mezzi più piccoli per il transito sulla "Riva romantica" del Lago di Como

Uno sfogo nel tipico stule, senza peli sulla lingua, del sindaco di Laglio, Roberto Pozzi. Il primo cittadino ha infatti scritto un lungo post sulla sua pagina Facebook per chiedere lo stop ai bus sulla vecchia Regina che attraverso il comune sul lago di Como. Eccolo nella sua versione integrale. 

"Per fare l’autista di bus di linea sulla tratta del Basso Lario, lungo la Strada Provinciale Regina, occorre avere nervi saldi, pazienza infinita, occhio di falco e una discreta propensione al rischio. Utilizzare le “corriere” su questa strada di piccolo calibro, dove già due auto di normali dimensioni faticano a non centrarsi, è arduo e forse inutile. Inutile, poiché il servizio potrebbe essere gestito con mezzi di ridotte dimensioni, anche in ottemperanza delle disposizioni in essere che vieterebbero il transito a mezzi superiori ai 7.5 metri": 

"Nasce così, grazie alla cortese interlocuzione con il direttore di TPL (trasporti pubblici locali) Daniele Colombo, una nostra proposta di modifica radicale del servizio di ASF sulla tratta C20 Como-Val d’Intelvi, che attualmente prevede il passaggio sulla “Riva Romantica”. Si potrebbe valutare, questa in sintesi la proposta che andrebbe condivisa dai Comuni interessati, di spostare la linea C20 solo sulla SS340 Regina (la strada panoramica) e sostituire il servizio a lago con una nuova tratta ad anello Cernobbio-Laglio-Cernobbio, lungo la SP 71 Regina sino al bivio di Torriggia e ritorno sulla SS 340. Ovviamente con mezzi di ridotte dimensioni".

"I vantaggi di questo nuovo servizio sono evidenti e non solo in termini di sicurezza, miglioramento della viabilità e rispetto delle normative stradali. 
Si potenzierebbe il servizio con un sensibile aumento del numero delle corse.  Con possibilità di adeguare la frequenza secondo necessità: penso a quelle degli studenti nel periodo scolastico.  Di questo servizio potrebbero beneficiare anche i sempre più numerosi ospiti che nel periodo estivo trovano notevoli difficoltà logistiche e debbono ricorrere ai costosi, seppur utili, mezzi privati.  La proposta è in fase di studio e verrà approfondita, concordata e spero accolta con favore da tutti i Comuni interessati.  Ci sarà da pagare un contributo? Credo di sì, ma se questa nuova offerta servirà a migliorare la mobilità sul nostro territorio, offrendo un servizio migliore a cittadini residenti e turisti, credo siano soldi ben spesi": 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco di Laglio Roberto Pozzi: "Basta mega bus sulla vecchia Regina"

QuiComo è in caricamento