rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Attualità Como Centro / Diga foranea Piero Caldirola

"Il Lago di Como è sempre più basso ma i laghi alpini che lo alimentano sono sempre più pieni"

Lo "strano caso" segnalato dal consigliere regionale Raffaele Erba (M5S)

Anche la Lombardia, come il resto del Paese, sta vivendo un momento estremamente delicato per via della scarsità di precipitazioni degli ultimi mesi e della conseguente siccità. Proprio ieri il Governo ha riconosciuto lo stato di emergenza per la Regione Lombardia. Eppure c'è uno strano caso che emerge e che riguarda anche il territorio lariano: secondo i dati ufficiali relativi alle disponibilità idriche (reperibili sul sito del Consorzio dell'Adda) il volume d'acqua dei serbatoi alpini che alimentano il Lago di Como stanno continuando ad aumentare.

Rispetto a tre mesi fa, le riserve sono addirittura triplicate arrivando ad immagazzinare 191 milioni di metri cubi di acqua (valore rilevato lo scorso 3 luglio). Raffaele Erba, consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle, sottolinea l'anomalia: “Il livello del nostro lago continua a scendere, mentre i serbatoi a monte che lo alimentano continuano a salire. Non riusciamo a comprendere il motivo per cui Regione Lombardia, nonostante i ripetuti allarmi sulla siccità, non liberi queste riserve per consentire agli agricoltori di affrontare un'emergenza senza precedenti. I campi di coltivazione hanno bisogno di essere dissetati per evitare la perdita dei raccolti e permettere a un intero comparto di sopravvivere. Anche il Lago di Como ha un bisogno disperato di acqua perché i livelli del Lario sono scesi ai minimi storici. Esortiamo Regione Lombardia a intervenire subito, il tempo a disposizione è quasi terminato e le previsioni del tempo non lasciano ben sperare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il Lago di Como è sempre più basso ma i laghi alpini che lo alimentano sono sempre più pieni"

QuiComo è in caricamento