Senzatetto, la situazione a Como è drammatica

Appello di Maesani: "Apriamo subito in via Borgovico"

Chi si occupa di dare un aiuto concreto ai senzatetto in questa situazione più che mai emergenziale, ha davanti agli occhi una fotografia drammatica della realtà. Dove si cerca in qualche modo di dare un rifugio alle persone meno fortunate, la situazione è infatti allo stremo. Letti posticci sui cui dormono mamme con i loro bambini, mentre sotto i portici di San Francesco i senzatetto sono sempre di più. 

L'appello di Patrizia Maesani, da sempre in prima linea su questo fronte è chiarissimo: "La Diocesi ha fatto tantissimo ma visti i dati terribili di questi giorni si valuti un'apertura anticipata di una settimana dell'ex caserma dei carabinieri di via Borgovico. Lo so, è uno sforzo immenso ma quello che ci attende richiede la massima prevenzione. Siamo tutti sulla stessa barca".

Dopo aver perso diversi mesi, trasformanto una necessità impellente per la città in un a battaglia ideologica guidata dalla Lega, il Comune di Como, grazie alla disponibiltà dell'Amminsitrazione Provinciale, ha trovato una soluzione in via Borgovico. Ma i tempi stringono e ora si chiede che la struttura venga subito messa a disposizione dei senzatetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, anche Natale e capodanno in casa: ristoranti chiusi, il nuovo Dpcm cambia direzione

  • Como, litiga con la moglie e cammina per 450 chilometri per smaltire la rabbia

  • Lockdown di Natale: dal 20 dicembre al 10 gennaio tutti a casa

  • Cantù, Lidl chiuso fino al 29 novembre per aver violato il Dpcm. Le scarpe non c'entrano nulla

  • Zona arancione, cosa si può fare a Como da domenica 29 novembre

  • Como in zona arancione da domani o dal 4 dicembre? Ma cambia poco

Torna su
QuiComo è in caricamento