Attualità

Sciopero dei trasporti il 7 e 8 giugno a Como: treni a rischio, bus Asf regolari

L'agitazione inizierà alle 22 di giovedì 7 giugno. A rischio le corse Trenord.

Treni a rischio nelle giornate di giovedì 7 e venerdì 8 giugno 2018 per lo sciopero generale, ma non in orario di punta. A Como autobus di Asf regolari, così come a Milano metropolitane, bus e tram. 
Uno sciopero a metà, dunque, quello indetto dai  sindacati Cub trasporti e Usb lavoro privato.

Sciopero treni Trenord: orari

A rischio sono soprattutto i treni. Il personale di Trenord e del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane incroceranno le braccia dalle 22 di giovedì 7 giugno alle 6 di venerdì 8 giugno (dalle 22 alle 6 la protesta riguarderà il sindacato CUB Trasporti, da mezzanotte alle 6 il sindacato USB Lavoro Privato).
Durante lo sciopero i servizi Regionali, Suburbani e Aeroportuali potranno subire ritardi, variazioni e/o cancellazioni. In caso di cancellazione delle corse, previsti autobus sostitutivi no-stop per il solo servizio aeroportuale Malpensa Express sulle tratte "Milano Cadorna - Malpensa Aeroporto" e "Malpensa Aeroporto - Bellinzona".
Lo sciopero non interessa le fasce orarie di garanzia.
Viaggeranno tutti i treni in partenza entro le 22 di giovedì 7 giugno e con arrivo a destinazione finale entro le 23. "Sono possibili ripercussioni - spiega Trenord sul sito ufficiale- anche dopo la conclusione dello sciopero. Si invita la clientela a prestare attenzione sia gli annunci sonori trasmessi nelle stazioni, che alle informazioni sui monitor".

Autobus di Asf autolinee: nessuno sciopero

Dall'azienda di trasporto locale hanno fatto sapere che lo sciopero non riguarda Asf Autolinee, per questo le corse saranno normalmente garantite.

La situazione di metro, bus e tram Atm a Milano

Nessun problema in vista anche per i mezzi del trasporto pubblico locale a Milano. Nonostante nell'agitazione proclamata da Usb e Cub fossero inclusi anche i lavoratori del Tpl con "modalità territoriali", sotto la Madonnina bus, tram e metro viaggeranno regolarmente.
Da Atm hanno infatti fatto sapere di non aver ricevuto nessuna comunicazione sullo sciopero, che quindi non avrà alcun impatto sui mezzi.

I motivi dello sciopero

Quella dell'8 giugno sarà comunque una giornata di sciopero generale per rispondere a quello che i lavoratori definiscono senza troppi giri di parole "un attacco al diritto di sciopero" e per dire no "alle dannose politiche di privatizzazione e liberalizzazione".

"È grave ed inaccettabile l’attacco al diritto di sciopero in atto nel settore dei trasporti - il j'accuse dei sindacati -, una strategia funzionale a imbavagliare i lavoratori in modo da affondare il colpo e attuare, senza la prevedibile opposizione sociale, le dannose politiche di privatizzazione, liberalizzazione e precarizzazione, infierendo draconiani tagli salariali e occupazionali, nonché consistenti peggioramenti normativi all’intera categoria dei trasporti, in tutti i comparti, anche a scapito della qualità del servizio".

"La pretesa della commissione di garanzia di imporre, su mandato del governo uscente, la definizione di una nuova regolamentazione provvisoria conferma le più pericolose intenzioni in ordine al restringimento del diritto di sciopero - le parole dei lavoratori -. Aumentando da 10 a 20 giorni il periodo di rarefazione tra uno sciopero e l’altro si rende sempre più difficile esercitare il diritto dei diritti e si impedisce ai lavoratori di far fronte all’attacco padronale che da anni subiscono".

"D’altra parte - scrivono i sindacati - le politiche attuate sono le stesse in tutti i settori dei trasporti: le privatizzazioni e liberalizzazioni avviate, oltre a peggiorare il servizio, stanno falcidiando l’occupazione, determinando l’impoverimento di chi resta in servizio, l’aumento indiscriminato dei carichi di lavoro e della precarizzazione, il peggioramento delle condizioni di lavoro e la diminuzione della sicurezza del lavoro, nonché il drastico decadimento della qualità dei servizi".
"Ci auspichiamo - conclude Cub - giornate di lotta unitaria e partecipata, da estendere a tutti i lavoratori dei trasporti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero dei trasporti il 7 e 8 giugno a Como: treni a rischio, bus Asf regolari

QuiComo è in caricamento