Venerdì, 22 Ottobre 2021
Attualità

Sciopero generale dell'11 ottobre: a rischio trasporti, scuole e aerei per 24ore

Ecco i motivi

Si prospetta una giornata difficile quella di lunedi' 11 ottobre per tutti coloro che devono spostarsi e non solo. Lo sciopero generale è stato indetto per tutti i comparti pubblici e privati dal sindacato Cobas e Unione sindacale di base (Usb). L’agitazione coinvolge anche la scuola e gli uffici pubblici.

I trasporti a Como 

Il potenziale blocco riguarderà  a Como i treni regionali di Trenord e a Milano e in Lombardia e in tutta la Penisola i convogli di Trenitalia e Italo. I treni - ha fatto sapere Trenord in una nota - saranno a rischio "dalle ore 21:00 del giorno 10 ottobre 2021 alle ore 21:00 del giorno 11 ottobre 2021". 

"Il servizio regionale, suburbano, la lunga percorrenza e il servizio aeroportuale, potranno subire variazioni e cancellazioni", ha informato la società lombarda. "Saranno in vigore le consuete fasce orarie di garanzia, dalle ore 06:00 alle ore 09:00 e dalle ore 18:00 alle ore 21:00, durante le quali viaggeranno i treni compresi nella lista dei servizi minimi garantiti", consultabili qui. "Precisiamo che, domenica 10 ottobre, viaggeranno i treni con partenza prevista da Orario Ufficiale entro le ore 21:00 e che abbiano arrivo nella destinazione finale entro le ore 22:00", ha chiarito ancora Trenord. 

Trenitalia sul proprio sito ha pubblicato i "servizi minimi garantiti in caso di sciopero", mentre Italo ha reso nota la lista dei treni che saranno effettuati nelle 24 ore di sciopero.

Asf Autolinee a Como

I bus di Asf a Como svolgeranno servizio regolare, come confermato dall'addetto stampa della società. In caso di aggiornamenti consultate il sito di Asf che li riporterà prontamente. 

Vi consigliamo di consultare i siti di tutte le aziende di trasporti e di accertarvi di queli servizi siano garantiti o meno. 

Sciopero metro, bus, tram, treni, autostrade, aerei, scuole

  • Possibili disagi per il trasporto aereo sono previsti per tutta la giornata dell'11 ottobre.
  • I dipendenti delle autostrade potranno scioperare dalle 22 di domenica alle 22 di lunedì 11 ottobre.
  • Tanti disagi anche per chi si deve spostare in treno che potrebbero cominciare dalle 21 del 10 ottobre fino alle 21 di lunedì 11 ottobre. Garantiti i treni regionali con maggiore frequentazione: dalle ore 06.00 alle ore 09.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00 dei giorni feriali. A rischio i treni di Trenitalia e di Italo, sia a media che a lunga percorrenza.
  • Lo sciopero del trasporto pubblico locale potrà coinvolgere metro, autobus e tram dalle ore 8.30 alle ore 17.00 e dalle 20.00 a fine servizio. Saranno garantite tutte le partenze dai capolinea fino alle ore 8.30 e alla ripresa del servizio dalle ore 17.00 fino alle ore 20.00.
  • Possibile caos, inevitabilmente, anche per gli uffici pubblici, con un occhio particolare rivolto alle scuole.

I motivi dello sciopero

A proclamare lo sciopero, come riportato su Today, inizialmente previsto per il 4 ottobre e poi rinviato per le elezioni comunali, sono state le sigle Adl Cobas, Cib Unicobas, Clap, Confederazione Cobas, Cobas scuola, Cub, Fuori mercato, Sgb, Si Cobas, Sial Cobas, Slai Cobas, Usb e Usi Cit. 

L'obiettivo è schierarsi contro i "licenziamenti" e la "macelleria sociale", contro "lo sblocco dei licenziamenti, per la riduzione generalizzata dell’orario di lavoro a parità di salario al fine di contrastare l’attacco all’occupazione e ai salari" e "per il rilancio dei salari, con forti aumenti economici e con l'istituzione di un meccanismo di piena tutela dei salari dall’inflazione".

E ancora: i sindacati chiedono "garanzia del reddito attraverso un salario medio garantito a tutti i disoccupati" e "l'accesso gratuito e universale ai servizi sociali e un unico sistema di ammortizzazioni sociali che garantisca la effettiva continuità di reddito e salario". Si auspicano poi interventi di "contrasto alla precarietà e allo sfruttamento", come "l'abrogazione del Jobs Act, superamento degli appalti e del dumping contrattuale e forte contrasto all'utilizzo indiscriminato dei contratti precari".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero generale dell'11 ottobre: a rischio trasporti, scuole e aerei per 24ore

QuiComo è in caricamento