rotate-mobile
Attualità Centro storico / Via Virginio Bertinelli

Sportello emergenza del Comune di Como: decine di ucraini nel primo giorno

Finora chi si sta presentando per segnalare la propria presenza in città ha già qualcuno che lo ospita

Nel primo giorno di apertura dello sportello comunale dedicato all'emergenza per la guerra in ucraina, sono state decine gli ucraini che ne hanno usufruito. Lo sportello è aperto dal lunedì al giovedì, dalle 14 alle 17. I rifugiati ucraini che sono scappati dalla guerra e che sono approdati, per un motivo o per l'altro, a Como, devono recarsi sia alla Questura che in Comune per segnalare la propria presenza in città. "Finora - spiegato l'assessore alla Polizia locale e Potezione civile, Elena Negretti - tutti gli ucraini che sono venuti allo sportello sono persone che hanno già qualcuno che li ospita".

C'è chi ha raggiunto i propri parenti, c'è chi attraverso amicizie comuni è riuscito a trovare una sistemazione temporanea grazie al buon cuore di conoscenti o addirittura estranei. A vederli lì, in attesa del proprio turno allo sportello, potrebbero tranquillamente sembrare cittadini comaschi qualunque, in attesa di sbrigare qualche pratica burocratica. Invece a sentire le loro storie portano con sé ricordi di dolore e paura. C'è chi ha passato diversi giorni nella cantina del condominio o nella metropolitana prima di riuscire a fuggire in Polonia con la propria auto e da lì giungenere a Como. Per ora la situazione relativa all'accoglienza sembra essere sotto controllo, ma preoccupa il futuro: non si conosce l'entità del numero di profughi che raggiungeranno le città italiane.
Non è un caso che Regione Lombardia e i sindaci dei capoluoghi si sono incontrati in videoconferenza proprio questa mattina, 15 marzo 2022, per coordinarsi in vista delle prossime settimane di emergenza. il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, sintetizza le principali richieste emerse e condivise durante l'incontro: "Definizione delle competenze, condivisione dei dati relativi ai flussi in arrivo e riconoscimenti economici per attuare gli interventi necessari".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sportello emergenza del Comune di Como: decine di ucraini nel primo giorno

QuiComo è in caricamento