Attualità

Il nuovo lungolago riapre a Pasqua con le transenne provvisorie

I nuovi parapetti saranno in ferro e simili a quelli storici

Gli assessori di Regione Lombardia, Massimo Sertori (Enti locali, Montagna, Risorse energetiche e Utilizzo della risorsa idrica) e Alessandro Fermi (Università, Ricerca e Innovazione), hanno partecipato oggi, venerdì 31 marzo, insieme al sindaco di Como, Alessandro Rapinese, al sopralluogo del cantiere delle paratie di Como.

Come avevamo ipotizzato nei giorni scorsi, il nuovo lungolago riaprirà con le transenne provvisorie venerdì 7 aprile: "A livello di normativa non sono necessarie ma il sindaco di Como - ha affermato l'assessore regionale Massimo Sertori - ha chiesto questo ulteriore passaggio per la sicurezza e quindi stiamo installando delle transenne provvisorie per riaprire questo tratto di lungolago entro Pasqua. Dopo tanti anni finalmente diamo accesso a una nuova passeggiata più bella e fruibile per tutti. Come sapete i vecchi parapetti non sono a norma e stiamo quindi lavorando con la Soprintendenza per capire quale sarà il modello da applicare. Si va comunque nella direzione di un disegno simile a quello dei parapetti storici. I soldi sono già stanziati, 1 milione e 600 mila euro. Essendo in ferro, i tempi di fornitura e posa sono legati alla reperibilità del materiale, ma contiamo di concludere anche questo lavoro entro la fine del cantiere delle paratie. Intanto entro maggio consegneremo tutto il lotto sino a piazza Cavour, poi proseguire per finire entro l'estate sino alla biglietteria della Navigazione. Con l'obiettivo quindi di chiudere il cantiere entro il 2024, sempre compatibilmente alla crisi delle materie prime che sta ancora creando grosse difficoltà".

sertori fermi rapinese

"Ci siamo sentiti e coordinati con Regione - ha aggiunto il sindaco Alessandro Rapinese - in quanto per me era fondamentale la sicurezza della passeggiata. Di certo non possiamo dire che le transenne siano belle, ma lo scopo principale era quello appunto di garantire la sicurezza di tutti. Ovviamente si tratta di un intervento provvisorio, in attesa che venga approvato il progetto definito dei nuovi parapetti. Detto questo possiamo finalmente dire che ci siamo e che stiamo facendo un lavoro eccellente per riaprire passo dopo passo tutto il lungolago. Contestualmente abbiamo iniziato anche i lavori della pista ciclabile sulla vecchia passeggiata. Non so dire quando verrà finita, ma di certo stiamo lavorando senza sosta in perfetta sintonia con Regione fin dal primo giorno che mi sono insidiato a Palazzo Cernezzi". 

"Già oggi ci si rende conto - ha concluso Alessandro Fermi - di come sta venendo il nuovo lungolago di Como. Per me è una grande emozione perché a un certo punto della storia comasca non ci si credeva quasi più. Mi ricordo che ero già in Regione quando decidemmo di assumerci l'onere di questo cantiere, fu una scelta difficile che prendemmo sapendo l'enorme responsabilità che comportava. Saremo stati bravi o anche fortunati ma oggi siamo qui con i piedi su una delle passeggiate che alla fine sarà una delle più belle del mondo. 

ciclabile lungolago

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il nuovo lungolago riapre a Pasqua con le transenne provvisorie
QuiComo è in caricamento