Attualità

Svizzera, passa il referendum: divieto di indossare il burqa

Il Canton Ticino conferma la sua posizione: più del 60% ha votato per vietare che la gente possa girare con viso coperto

Il referendum è stato promosso dalla destra più conservatrice del territorio elvetico ma l'esito non lascia dubbi: il 51,2 % dei votanti scelto di dire sì al divieto dell'utilizzo del burqa nei luoghi pubblici (salvo che in quelli di culto). Per la precisione il divieto prevede che nessuno possa coprirsi completamente il volto se si trova in pubblico, in negozi o comunque in luoghi all'aperto. L'esito del referendum ha visto un voto ancora più deciso da parte degli abitanti del Canton Ticino dove la percentuale di favorevoli a vietare il burqa e il niqab sale a oltre il 60% , a conferma della linea già presa nel 2013. 

La Federazione delle organizzazioni islamiche (CCIS) non ha fatto attendere la sua reazione dichiarando che «l’islamofobia è ora nella Costituzione». Ha inoltre annunciato che sarà vicina alle donne che decideranno comunque di indossare il niqab pagando le loro multe e andando a chiedere alla Corte europea dei diritti dell'uomo di annullare questa decisione. 

Il governo non era d'accordo, ma ora dovrà adeguarsi al volere del popolo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svizzera, passa il referendum: divieto di indossare il burqa

QuiComo è in caricamento