rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Attualità Tremezzo / Strada Statale 340

Variante della Tremezzina, quanto costa la chiusura della Regina ai cittadini? Un questionario per capire i problemi

Il Comune di Tremezzina sta allestendo un ufficio dedicato all'infrastruttura e ai rapporti con i residenti

Tra il 21 e il 29 novembre la Statale Regina (SS 340) chiuderà per quattro mesi. Una chiusura che ai cittadini che percorrono questa importante via di comunicazione lariana molto sia in termini di disagio (perdita di tempo) che di soldi. Infatti, sono tante le famiglie residenti a nord di Colonno che stanno cercando una sistemazione abitativa temporanea al di à della chiusura, così da poter raggiungere il posto di lavoro nel capoluogo o limitrofi senza compiere assurdi e lunghissimi giri. Le alternativa all'altuo, ovviamente, esiste ed è il traghetto. Ma come sono i collegamenti tra i pontili e i vari luoghi di lavoro sparsi per la provincia? Bisognerà eventualmente sottoscrivere abbonamenti sia con la Navigazione Lago di Como che con Asf Autolinee (azienda dei bus). Insomma, una spesa mensile che va a gravare sulle tasche dei lavoratori.
Quanti e quali siano, poi, i tanti disagi causati dalla chiusura della STatale non è facile da capire nel dettaglio. Per questo motivo il Comune di Tremezzina ha promosso sul proprio sito istituzionale un questionario rivolto ai cittadini che percorrono ogni giorno (o quasi) la Regina per motivi di lavoro. Per compilare il questionario c'è tempo fino a oggi, domenica 17 ottobre 2021.

"Nella piena consapevolezza dei problemi e dei disagi che dovranno essere affrontati - comunica il sindaco di Tremezzina Mauro Guerra - il Comune di Tremezzina, dopo aver chiesto di verificare ogni possibile soluzione alternativa, partecipa ora attivamente a tutti i tavoli operativi che stanno definendo e organizzando misure e interventi di potenziamento dei sistemi di trasporto, a partire da quello lacuale, e di riduzione e compensazione dei costi e degli oneri a carico di cittadini e imprese. Contestualmente - continua Guerra stiamo predisponendo l’apertura di un ufficio del nostro Comune dedicato ai rapporti con i cittadini (coordinato con il sito e gli strumenti informativi che sta preparando la Provincia) e stiamo definendo ulteriori iniziative e sostegni per ridurre i disagi".
Da qui l'invito a partecipare al questionario: "Vi saremo grati se vorrete aiutarci a conoscere più nel particolare problemi e necessità, compilando il questionario allegato il prima possibile e comunque entro domenica 17. Vi terremo costantemente aggiornati sulle iniziative assunte, servizi alternativi e ogni informazione disponibile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Variante della Tremezzina, quanto costa la chiusura della Regina ai cittadini? Un questionario per capire i problemi

QuiComo è in caricamento