Attualità

A Campione d'Italia boom di prenotazioni nei ristoranti

In Svizzera la situazione si è ribaltata: i locali sono chiusi contro il covid, ma nell'enclave sono aperti

Mentre in Italia ancora nella giornata del 23 e 24 dicembre sarà in vigore la zona gialla, nella vicina Svizzera vengono già applicate le nuove norme restrittive che impongono, tra l'altro, la chiusura degli esercizi pubblici per arginare il contagio da coronavirus. Ecco allora che oltreconfine si verifica il curioso caso di Campione d'Italia: nell'enclave vigono le norme italiane e quindi bar e ristoranti possono restare aperti, almeno fino alle ore 18. Per questo motivo Caampione rappresenta una sorta di "oasi" per quei ticinesi che desiderano sfruttare gli ultimi giorni possibili per pranzare fuori. I bar e ristoranti campionesi, assicurano i gestori, hanno fatto registrare un improvviso boom di prenotazioni da quando i loro "concorrenti" svizzeri sono stati costretti a chiudere. Una testimonianza è quella di Giovanni Croce, gestore del ristorante Da Candida, che ha ben spiegato la situazione ai microfoni del Corriere del Ticino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Campione d'Italia boom di prenotazioni nei ristoranti

QuiComo è in caricamento