menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cinema Astra

Cinema Astra

Politeama, Astra e Gloria, una sconfitta culturale che non ci possiamo permettere

Como rischia di rimanere senza sale ma soprattutto senza visioni

Tre luoghi diversi che hanno contribuito alla storia culturale della nostra città. Tre storie differenti accumunate dalla mancanza di idee e visioni culturali capaci di dare respiro ai nostri presidi più importanti. Se la vicenda del Politeama appare come la più difficile e compromessa dopo anni di promesse, non si può dire che per l'Astra e il Gloria le cose vadano meglio. Se nel primo caso si è aperta un finestra, nel secondo da anni si vive di pura resistenza. 

Sulla questione, forse pure un po' in ritardo, è intrevenuto oggi il consigliere regionale comasco del Partito Democratico, Angelo Orsenigo: “Non abbandoniamo il Cinema Astra, il cineteatro Politeama e gli altri monosala della provincia e della Lombardia. Ho chiesto che Regione intervenga con urgenza mettendo a disposizione le risorse necessarie per aiutare i gestori a sostenere gli ingenti costi di adeguamento tecnologico e delle misure di sicurezza. Così si potrà dare una boccata di ossigeno alle sale che già prima della pandemia erano in crisi per una mancata valorizzazione della cultura sul territorio per il territorio” 

“La mia proposta verrà discussa durante le sedute di bilancio di settimana prossima in Consiglio Regionale. Auspico che Regione si dimostri finalmente sensibile a un tema, quello della cultura nelle nostre città, che riguarda tutti. Da sempre, infatti, i piccoli cinema di Como sono dei poli di aggregazione sociale e culturale, dove è possibile fruire di iniziative di alta qualità disponibili a tutti i cittadini - conclude il consgliere -  Specialmente negli ultimi anni, l’offerta culturale a Como si è però impoverita in maniera tragica. Perdere delle piccole “gemme” quali il Cinema Astra o il Gloria o non riuscire a riqualificare il cinema Politeama (così come altri cinema di quartiere in tutta la Lombardia) significherebbe perdere dei pezzi della nostra storia e cultura. Una sconfitta che non ci possiamo permettere”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Economia

Le 'gonne ruffiane' made in Como conquistano New York

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Edoardo Monno, l'uomo morto nell'incidente di Cernobbio

  • social

    I negozi di dischi e gli ultimi Mohicani

  • Coronavirus

    Covid a Como, i dati del 19 gennaio: 59 nuovi casi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento