rotate-mobile
Attualità Como Centro / Viale Franklin Delano Roosevelt, 7

In pensione il sovrintendente Puddu: per anni è stato il punto di riferimento di migliaia di host comaschi

Quarant'anni di (onorato) servizio, colonna portante della questura di Como

Va in pensione una delle colonne portanti degli uffici della questura di Como. Dopo quarant'anni  il sovrintendente capo coordinatore Mario Puddu dovrà lasciare il servizio. Oltre ai colleghi se ne dispiaceranno senza dubbio le migliaia di host di Como e provincia che negli anni sono passati, si fa per dire, da lui, punto di riferimento per quanto riguarda il rilascio delle credenziali del portale Alloggiati Web nel quale tutti i titolari di strutture ricettive sono tenuti a registrare i propri ospiti.

Il sovrintendente Puddu è a modo suo, dunque, memoria storica di quel grande cambiamento che ha coinvolto il tessuto turistico del territorio del lago di Como. Infaticabile e per certi versi stoico, Puddu ha gestito in modo impeccabile uno dei settori più complicati dal punto di vista burocratico, sempre garantendo velocità ed efficienza agli innumerovoli host che si sono rivolti a lui e al suo ufficio per regolarizzare la loro struttura. "L'accumulo di pratiche in certi periodi dell'anno è davvero notevole - racconta - e quasi tutti gli host hanno fretta di avviare quanto prima la loro casa vacanza per poter cominciare a guadagnare. Noi abbiamo fatto del nostro meglio e spero che questo si sia visto". 

Puddu, dunque, lascia la questura di Como all'età di 60 anni, limite massimo consentito. Era l'inizio del 1983 quando, dopo essersi trasferito dalla Sardegna a Roma per frequentare la scuola allievi, arrivò a Como. "Allora questo territorio non aveva certo questa vocazione turistica - ricorda Puddu - e il nostro ufficio era prevalentemente impegnato in altre mansioni, che ancora oggi svolgiamo ma alle quali si è aggiunta la straordinaria mole di lavoro dovuto al boom delle case vacanze. E' sopratutto dal 2017 che è iniziato il dilagare degli appartamenti e case vacanze e da allora non si è più fermato". Basta pensare che nell'arco dell'ultimo anno a Como e provincia hanno aperto quasi mille nuove strutture ricettive, arrivando così a un totale di circa 6mila.

Dopo essere stato sempre presente e attivo, limitando al massimo i periodi di ferie e dimostrando sempre grandissima disponibilità verso tutti, Puddu può godersi finalmente la meritata pensione. Tuttavia il distacco sarà per così dire "morbido": "Mi rivedranno ancora in questura, visto che avrò un incarico nell'Anps, l'associazione nazionale della polizia di Stato. Del resto dopo quarant'anni non è facile staccarsi così all'improvviso dal proprio lavoro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In pensione il sovrintendente Puddu: per anni è stato il punto di riferimento di migliaia di host comaschi

QuiComo è in caricamento