Paratie di Como, uomini al lavoro sul cantiere

Dopo anni di attesa è quasi commovente (senza ironia)

Paratie di Como

Per un cronista che segue la vicenda delle paratie dalla posa della prima pietra, vedere degli uomini al lavoro sul lungolago di Como, dopo anni di forzato stop, è quasi commovente. Non c'è nessuna ironia in questa affermazione. Più semplicemente non si può rimanere indifferenti di fronte al fatto che i lavori siano finalmente ripresi, questo a prescindere da quanto tempo ci vorrà e facendo tutti gli scongiuri possibile affinchè non sorgano nuovi ostacoli in corso d'opera. Il grande cartello affisso sulla recinzione del cantiere dice che il 27 aprile del 2023 l'opera verrà consegnata alla città. E noi vogliano crederci, d'altronde non ci rimane altro da fare che gauradre allo spiraglio di luce mentre stiamo vivendo il terzo lustro di questa pena.  

paratie cantiere agosto 2020 mp-2

Sono molti, soprattutto gli anziani in bicicletta, che si fermano quasi increduli ad osservare i lavori in corso di un'opera che sta facendo dannare i comaschi da oltre 12 anni, una vita. Lo fanno in silenzio, con quel pudore tutto comasco che non si è mai trasformato in vera rabbia. I tre addetti che stanno lavorando sulla piattaforma galleggiante rossa sono più che una speranza. Ci aspetta ancora qualche anno d'attesa e poi chissà se finalmente potremo anche arredare il nuovo lungolago e metterci definitivamente alle spalle una vicena che verrà consegnata alla memoria dei libri di storia.

paratie cantiere agosto 2020 mp 2-2-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Magari insieme alla Ticosa oggi conquistata dalla natura più che dall'uomo. Si riuscisse a chiudere anche quest'altra ferita, la città potrebbe forse iniziare a vivere una nuova promettente alba rossa. Crederlo è quasi un dovere, soprattutto per chi amministra una città che per un paio d'anni sarà costretta a convivere con le ferite di una pandemia che ha devastato anche il turismo. Però sì, ancora: il lavoro su cantiere delle paratie dice che la città è ancora viva, nonostante tutto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 10 migliori rifugi sul Lago di Como

  • Lago di Como come in una favola, il matrimonio di Elettra Lamborghini: le foto social

  • Dal 17 ottobre arriva il Treno del Foliage

  • Elettra Lamborghini e Afrojack sul lago di Como per il grande giorno: tutto sulle nozze

  • Polenta e missoltini, le 10 migliori trattorie del Lago di Como

  • Giovedì torna la pioggia, ecco quando si può accendere il riscaldamento in casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento