Attualità

Paratie di Como, cantiere in presenza

Sul lungolago è tornato il grande pubblico

Lavori al cantiere delle paratie

Come tutti i cantieri che si rispettino, anche quello delle paratie di Como ha il suo pubblico. Per lo più anziani, che magari quando i lavori sono iniziati, nell'ormai lontano 2008, non erano ancora andati in pensione. Così, ora che anche le ruspe danno segni di vita, l'opera più tribolata della storia di Como inizia a farsi interessante. Almeno per chi si trova a fare due passi sul martoriato lungolago di Como.

Vien da dire, visto il momento che stiamo vivendo, con un'emergenza sanitaria ancora in corso, che questo, nonostante tutto, è un "cantiere in presenza". C'è chi insomma non si accontenta di seguirne i passi sulle cronache dei giornali ma preferisce verificare di persona il suo incedere. D'altronde sappiamo bene come il primo stop, quello noto per il muro, avvenne anche grazie alla segnalazione di un attendo cittadino. Da lì in poi è stato un susseguirsi di disgrazie e sfortune che hanno portato alla consegna del futuro del lungolago di Como dalle mani del Comune a quelle della Regione.

cantiere-paratie-como-settembre-2020-3-2

Sarà una lunga partita, durante la quale, almeno fino al 2013, non mancheranno esigenti spettatori. Sperando che non si debba andare nuovamente ai tempi supplementari o peggio ai calci di rigore.  Perché il cuore dei comaschi è già stato messo a dura prova. E molti non sono nemmeno più giovani. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paratie di Como, cantiere in presenza

QuiComo è in caricamento