Venerdì, 22 Ottobre 2021
Attualità

Paratie di Como, la consegna slitta a ottobre 2022

Resta da capire se a questa data avremo il lungolago nudo o arredato

In visita al cantiere della paratie del nuovo lungolago di Como è arrivato oggi l'assessore regionale agli Enti locali Massimo Sertori. Tema dell'incontro con la stampa, il punto sull'avanzamento del cantiere, dopo l'ipotesi di nuovi ritardi e di costi aggiuntivi.

Così l'assessore: "Abbiamo visto adesso l'estrazione delle paratie, un brevetto esclusivo per la città di Como. Sono veloci da utilizzare perché tutti gli elementi sono a scomparsa e rendere operativa la barriera sarà semplicissimo. Come sapete le barriere a pacchetto saranno posizionate lungo tutto il perimetro del nuovo lungolago. Dei lavori eseguiti fin qui - siamo al 30% sul complessivo dell'opera - siamo molto soddisfatti. Come sapete abbiamo avuto un imprevisto negli ultimi 70 metri della vasca A, lato strada. Le palancole non scendevano per il materiale di riporto presente e così abbiamo cambiato tecnologia. Questo comporta qualche costo in piu che abbiamo deliberato in giunta questa mattina. Si tratta di circa 2 milioni di euro necessari però anche all'acquisto dei parapetti modello storico che verranno posizionati lungo tutto il lungolago".

paratie 2-2

"Rngrazio il Rup e l'impresa - ha aggiunto Sertori - perché non hanno mai avuto tentennamenti e sospensioni, fatti salvo il rallentamento per acquisire le norme covid e gli scavi in quei 70 di cui abbiamo accennato prima che comporteranno un ritardo complessivo di 4 mesi e la consegna dell'opera ad ottobre 2022. Nonostante questo imprevisto, non ci siamo mai fermati. In altre parole la vasca A è stata sezionata per continuare comunque i lavori laddove era ancora possibile farlo. So bene, trascorsi 13 anni, dell'importanza di questa consegna per tutta la città. Senza polemiche, mi preoccupo quotidianamente del fatto che il cantiere vada avanti e giunga a conclusione nei tempi illustrati. Ed è per questo che siamo sempre in contatto con il sindaco di Como e con i suoi assessori. 

Landriscina

"Nessuna trascuratezza in questo imprevisto - afferma il sindaco Mario Landriscina - tutto era ed è sotto controllo. Sono imprevisti che accadono in corso d'opera, senza che vi siano per questo negligenze tecniche o politiche. Per quanto riguarda gli arredi, a breve nomineremo un archicettto che lavorerarà insieme al gruppo di lavoro che ha già degli elaborati pronti. Una volta licenziato il documento per gli arredi, verrà ufficilializzato. Le somme sono già accontanate ed alcune soluzioni strategiche. come la pista ciclabile sono già state annunciate".

paratie 3-2

"Le piante verrano sacrificate - ha concluso il sindato - solo ove sarà strettamente necessario farlo. Do certo non vogliamo trascurare l'importanza del verde a fronte lago. Siamo quindi perfettamente allineati con regione ma tutte le esigenze degli arredi sono da incrociare alla luce dei capitolati già disposti dalla Regione". Se tutto questo avverrà entro ottobre 2022 il sindaco ha però elegantemente glissato la domanda. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paratie di Como, la consegna slitta a ottobre 2022

QuiComo è in caricamento