Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità

Paratie, tutto ancora fermo

Nonostante le promesse il cantiere non è ancora partito e non finirà prima del 2023

Paratie di Como (foto m/p)

Parafrasando Fabrizio De Andrè e il suo celebre brano Il Giudice, verrebbe da dire che "passano gli anni, i mesi e se li conti anche i minuti, è triste trovarsi adulti senza aver visto il lungolago".  Perché in effetti molti bambini nati dopo il 2007 dovranno aspettare di avere compiuto almeno 15 anni prima di poter vedere per la prima volta il lungolago di Como.

Vero che l'avvio dell'infinito cantiere potrebbe essere imminente dopo la consegna delle chiavi al pool di aziende incaricato, ma ad oggi di operari al lavoro non se ne vedono e i giorni, come detto, passano, dilatando ancora la consegna dell'opera. Accumulando ritardi su ritardi, anche luglio sta passando portandoci oltre la metà del 2020.

Vale infatti la pena ricordare che alla presentazione del nuovo progetto da parte di Regione Lombardia venne ufficialmente promesso che le paratie sarebbero state ultimate nell'aprile del 2022, dopo 31 mesi di lavori. Oggi, ammesso che il cantiere parta davvero entro la fine del mese, ad andare bene si andrebbe ai primi mesi del 2023. Quando i bambini nati nell'anno del primo mattone del lungolago, il 2008, andranno al liceo.

paratie luglio 2020 mp 2-2-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paratie, tutto ancora fermo

QuiComo è in caricamento