rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Attualità

Como e la bontà del Natale: torna il panettone sospeso

Come e dove aderire all'iniziativa: l'elenco delle pasticcerie

La bella iniziativa di solidarietà del "Panettone Sospeso” è arrivata alla sua terza edizione. L'iniziativa - fortemente voluta dalla Delegazione Lariana dell’Accademia Italiana della Cucina e realizzata dai Panificatori e Pasticcieri della Provincia di Como associati a Confcommercio Como - ha l'obiettivo di raccogliere panettoni da donare alle persone in difficoltà.

Un panettone per le persone in difficoltà

La raccolta è sempre stata un’escalation nel corso degli anni: Natale 2020 - 120 panettoni, Natale 2021 - 170 panettoni, e quest’anno?  “In realtà quest’anno - spiega il direttore di Confcommercio Como Graziano Monetti  - eravamo un po’ titubanti nel riproporre l’iniziativa agli associati, consci del difficile periodo che stanno attraversando per i continui rincari dei costi di energia e delle materie prime, ma alla nostra richiesta non hanno esitato un attimo e ancora una volta hanno dimostrato la generosità che li contraddistingue ". 

L’idea, come spiega il delegato lariano dell’Accademia Italiana della Cucina, Enzo Pomentale, prende avvio su suggerimento del legale rappresentate del prestigioso Ente, Franco Brenna, che si è ispirato all’iniziativa messa in opera negli anni passati a Milano con grandissimo successo dall’Associazione Onlus Panettone Sospeso.

Come funziona

I clienti di pasticcerie e panifici, dunque, potranno acquistare un panettone per sé, aggiungendone un secondo delle dimensioni che vorranno, destinato ai meno fortunati che purtroppo sembrano non diminuire per vari fattori concomitanti legati alla guerra in Ucraina, alle conseguenze del Covid e ai rincari delle bollette.
A differenza di quanto avviene per il caffè sospeso, però, anche i forni associati a Confcommercio Como potranno contribuire a loro discrezione, donando quanti panettoni vorranno condividere con le persone meno fortunate. I panettoni verranno raccolti nei giorni precedenti il Natale e immediatamente seguenti in modo da consentire al Banco Alimentare della Lombardia, attraverso il programma Siticibo, guidato da Monica Molteni, di procedere con la distribuzione presso la rete di assistenza legata al Mondo della Fragilità Familiare e Sociale in base alle richieste pervenute dalle strutture caritative.
Verranno realizzati panettoni di dimensioni differenti in modo che a fronte di una spesa più contenuta per il cliente, si possa raccogliere un maggior numero di panettoni, lasciando in tal modo la scelta alla discrezionalità di ciascuno.

Dove: le pasticcerie che aderiscono

I cittadini che volessero contribuire lasciando un panettone sospeso in dono, potranno recarsi in una delle panetterie e pasticcerie associate a Confcommercio Como che hanno aderito all’iniziativa. Per Como Città: Luisita, Fuin, Golosità di Rigamonti Roberto, Panificio Beretta Tina, Pasticceria Mignon. Per la Provincia: Ogni Dì di Agostoni (Mariano Comense), Marra (Cantù), Marelli (Cantù), Il Fornaio di Marelli (Capiago Intimiano), Panificio Bertarini (Lambrugo), Pasticceria Mignon (Lurate Caccivio), RoAn (San Fermo della Battaglia), Pasticceria Zappa (Inverigo), Fabbrica dei Nocciolini (Canzo), Fratelli Bifolco (Bellagio), La Pasticceria (Tremezzina).Gli indirizzi sono reperibili sul sito www.confcommerciocomo.it nella pagina dedicata all’iniziativa. L’Associazione invita i panificatori e pasticcieri che volessero unirsi all’iniziativa a contattare gli uffici di Confcommercio Como chiamando il numero 0312441 o scrivendo a info@confcommerciocomo.it 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como e la bontà del Natale: torna il panettone sospeso

QuiComo è in caricamento