Dopo dieci anni "scade" il brand ufficiale del lago di Como: ecco la nuova idea di Riccardo

Studente di Lezzeno propone di rinnovare il simbolo del Lario in vista della rinascita turistica

A febbraio del 2011 l'amministrazione provinciale di Como presentò il logo ufficiale del Lago di Como che avrebbe dovuto essere per dieci anni il simbolo unico e unitario per promuovere il Lario nelle iniziative di marketing territoriale. La data di "scadenza" di quel logo si avvicina e adesso c'è chi pensa a un restyling, anche e soprattutto in virtù della rinascita turistica del Lago di Como che, presto o tardi, riporterà questo gioiello del Nord Italia a essere una delle mete più ambite a livello mondiale.

Riccardo Gilardoni-2

A pensare al nuovo logo, anticipando (e forse spiazzando) tutti è Riccardo Gilardoni, studente di grafica di Lezzeno. "Ho pensato di scrivervi per condividere un'idea che ho sviluppato - ha spiegato Riccardo - e che credo sia di interesse comune per l'intero territorio comasco e non solo. Tale lavoro si basa sulla creazione di un'identità visiva che possa rendere il Lario appetibile a livello internazionale, portandolo al livello di potenze europee, e che possa richiamare l'attenzione del mercato turistico in seguito alla forte crisi subita dall'emergenza Covid-19.
Il marchio ora in uso (presentato nel 2011) è stato ufficializzato con la premessa che avrebbe rappresentato il Lario per i successivi dieci anni, quindi con scadenza 2021. Inoltre, credo che una boccata di aria fresca sia doverosa per tenere il passo del progresso nell'ambito comunicativo. L'amore per il nostro territorio mi ha portato, dunque, allo sviluppo di questa identità che spero possa essere esaminata o, quanto meno, possa essere presa come argomento di discussione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Insomma, Riccardo non pretende certo che il suo logo venga adottato ufficialmente per forza di cose, ma forse ha ragione nel ritenere necessaria una discussione sul futuro rilancio del territorio lariano. e chissà mai che le istituzioni comasche non decidano di avvalersi proprio della sua consulenza in virtù della sua propositività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lettera di un'insegnante del Liceo Giovio che annienta la ministra Azzolina

  • Nuovo Dpcm, la bozza: chiuse le palestre, orario ridotto di negozi, bar e ristoranti

  • Grave al Sant'Anna per covid chiede plasma iperimmune: il comitato etico dice no

  • Nuovo dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18

  • Covid, arriva la stretta su palestre e piscine: le nuove regole

  • Lombardia, Fontana firma la nuova ordinanza: confermato il coprifuoco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento