Attualità

Negozi di vicinato: "Non dimenticatevi di noi"

Grande impegno da parte dei commercianti di Como per portare la spesa a domicilio a chi non può uscire di casa

Spesa a domicilio

Tornato il lockdown, seppure in forma parziale rispetto a marzo,  e torna anche la consegna della spesa a domicilio. In seguito alle nuove restrizioni che hanno trasformato la Lombardia in “zona rossa” i commercianti del gruppo alimentaristi di Confcommercio Como e non solo hanno infatti deciso di riattivare (anche se in molti i casi il servizio non è mai stato sospeso) la consegna della spesa a domicilio di generi alimentari e beni di prima necessità su tutto il territorio lariano.

“Abbiamo ripristinato il servizio di consegna della spesa a domicilio - afferma il Presidente del gruppo alimentaristi di Confcommercio Como Mauro Longoni - per tutti coloro che si trovano costretti a casa in quarantena, per le persone anziane o semplicemente per tutti coloro vogliono limitare gli spostamenti”.
Ovviamente anche nel caso di consegne a domicilio è fondamentale mantenere almeno un metro di distanza; privilegiare, se possibile, i pagamenti on line e con la prescrizione specifica - per chi organizza l’attività di consegna a domicilio - di evitare che il momento della consegna preveda contatti personali.

Il Direttore di Confcommercio Como Graziano Monetti aggiunge: “I negozi di vicinato stanno dimostrando ancora una volta il loro impegno e la loro professionalità portando la spesa a casa a chi per scelta o per necessità non può uscire”. “È importante - conclude il Direttore Monetti - sostenere queste piccole realtà da sempre al centro della vita economica di ogni quartiere perché sono il cuore pulsante delle nostre città”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Negozi di vicinato: "Non dimenticatevi di noi"

QuiComo è in caricamento