Tornano le grandi mostre di Sergio Gaddi. Su Facebook e Instagram, contro l'isolamento

Un progetto sperimentale in collaborazione con Arthemisia. Si parte con gli Impressionisti

Tutto chiuso, negozi, ristoranti, discoteche, cinema e musei. Ma c'è chi, in un modo o nell'altro, scegli di non arrendersi all'isolamento forzato e di far circolare le idee e la cultura nonostante le rigide restrizioni anti-coronavirus. In tanti si sono adoperati per trovare modalità digitali e online per poter continuare a lavorare e a offrire intrattenimento per alleviare il pesante e lento trascorrere del tempo. Sergio Gaddi, ex assessore alla Cultura -nonché ideatore delle grandi mostre che per dieci anni hanno visto Villa Olmo essere uno dei centri espositivi protagonisti in Italia - ha lanciato in collaborazione con Arthemisia una serie di visite guidate che si snodano attraverso i percorsi di due mostre che erano allestite proprio in questo periodo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Iniziamo con "Gli Impressionisti segreti" - ha spiegato Gaddi - allestita a Palazzo Bonaparte a Roma. Vi racconto la mostra in una serie di quattro o cinque video da circa un quarto d'ora ciascuno. Poi sarà la volta di Erscher, attualmente in mostra a Trieste. Si tratta, ovviamente di una nuova modalità di raccontare l'arte che rappresenta un esperimento anche per me. Spero che gli appassionati o anche chi semplicemente ha voglia di "evadere" con la testa dall'isolamento forzato di questi giorni possa apprezzare e trovare un po' di svago, anche se solo in modo virtuale".
Le puntate delle "visite guidate" di Gaddi sono pubblicate sulle pagine social officiali di Arthemisia, su Facebook e Intagram.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autocertificazione per chi si sposta: il modulo aggiornato (il quarto)

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 18 aprile

  • All'ospedale Sant'Anna 20 dipendenti contagiati: sono medici, infermieri e operatrici socio-sanitarie

  • Idee anticrisi, ecco i dining bonds: li paghi meno di quello che valgono, li spendi alla riapertura del ristorante

  • Bonus spesa e cibo: gli aiuti del governo in provincia di Como arriveranno attraverso i servizi sociali

  • 81 morti per coronavirus all'ospedale Sant'Anna dall'inizio dell'emergenza

Torna su
QuiComo è in caricamento