Attualità

E' morto l'uomo ghepardo di Como

Si è spento all'improvviso Aldo Capoferri, pensionato eclettico conosciuttissimo in città

Si chiamava Aldo Capoferri, ma per tutti era l'uomo ghepardo. Un omone alto e grosso, con le mani di un gigante e il cuore ancor più grande. Per tutti lui era l'uomo ghepardo. La sua pagina Facebook contava più di tremila followers e in città, quando passeggiava, non passava certo inosservato, non solo per la sua stazza, ma anche e soprattutto per il suo vestiario. Il soprannome di uomo ghepardo gli è stato affibbiato proprio in virtù del suo abito maculato che indossava con tanto orgoglio. Tanti giovani quando lo incrociavano per strada gli chiedevano di posare per un selfie.
Aldo abitava a Sagnino. Nella sua vita ha svolto mille lavori: è stato muratore e operaio e persino cuoco per la mitica Rivarossi. Era uno di quei personaggi che tutti conoscono e che tutti danno per scontato, ma nella giornata del 4 luglio 2020 suo nipote Oscar ha dato l'annuncio della triste dipartita.

I funerali si svolgeranno martedì 7 luglio alle 15.00, nella chiesa di Sagnino.
Addio Aldo, grazie di tutto. Grazie delle tante dirette streaming a cui hai partecipato, grazie delle chiacchierate al bar Caffè Caffè dell'Angela, in via Luini. Grazie dei sorrisoni, delle battute di spirito e delle tue meravigliose invettive contro il governo. Ci mancherai. Un abbraccio di cuore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto l'uomo ghepardo di Como

QuiComo è in caricamento