Mercoledì, 23 Giugno 2021
Attualità

Migranti, haters scatenati contro Giorgia Linardi: arriva il sostegno di Como Accoglie

Gli insulti alla portavoce di Sea Watch:"Como è ben altro, molte persone in difesa dei diritti umani"

Giorgia Linardi in missione (Foto da Facebook)

Il sostegno a Giorgia Linardi, la portavoce  comasca di Sea Watch a cui è toccato subire pesanti attacchi verbali dai soliti leoni della tastiera, è arrivato ieri da Como Accoglie attraverso una lettera aperta.

Questo il testo integrale dello scritto.

"Cara Giorgia, leggiamo con amarezza e dispiacere i commenti che hanno accompagnato l’articolo che racconta di te.
Ci teniamo ed esprimerti la nostra solidarietà e a testimonare che i comaschi non sono solo questi pochi individui impauriti ed infelici che  insultano ed esprimono una rabbia che è così forte da accecarli.
Como è ben altro, abbiamo tantissime persone in prima linea nella difesa dei diritti umani: professionisti che mettono a disposizione il loro tempo, gente comune che si impegna con grande cuore, gruppi intereligiosi che, superiori alle divisioni, si uniscono per un messaggio comune di solidarietà e speranza e giovani persone come te, di cui siamo orgogliosi  C'è, è evidente, una città  chiusa e spavenata, che vorrebbe costruire muri, ma  c'è un 'altra che magari ha meno interesse ad urlare sui social perché spende il proprio tempo in altro modo. Non siamo pochi, restiamo uniti...restiamo umani.
Un abbraccio

La giovane comasca, apparsa in diverse trasmissioni televise in cui si discuteva sulla condizione dei migranti durante gli sbarchi, ha ricevuto pesanti insulti a sfondo sessista e sessuale tipici del clima sempre più barbaro che sta vivendo l'Italia in questi mesi. Proprio nei giorni si erano concluse le indagini che aveva visto protagonista di un'azione intimidatoria, durante l'assemblea di Como senza frontiere, un gruppo di giovani naziskin. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, haters scatenati contro Giorgia Linardi: arriva il sostegno di Como Accoglie

QuiComo è in caricamento