rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Attualità

Il sogno (un po' più vicino) della metropolitana tra Lugano e Como

A Villa Olmo si è tenuto il convegno “Il progetto AlpTransit- Tra costruzione, architettura e paesaggio”

ll Progetto AlpTransit sta ridefinendo il sistema di mobilità tra il Ticino e la Lombardia, tra il Nord Europa e il Mediterraneo, con vantaggi in termini di riduzione dei tempi di percorrenza, miglioramento della qualità ambientale e incremento della sicurezza ed efficienza nel trasporto di merci e passeggeri.

Per ricostruire le premesse, le problematiche e le potenzialità del progetto AlpTransit, l'8 marzo 2023 a Villa Olmo si è tenuto il convegno “Il progetto AlpTransit- Tra costruzione, architettura e paesaggio”, organizzato dal Comune di Como e dal Comune di Chiasso.

Obiettivo della giornata approfondire, con uno sguardo interscalare e interdisciplinare, alcune problematiche progettuali e procedurali affrontate in uno degli interventi infrastrutturali più importanti d’Europa, individuarne le specificità attraverso un confronto con altre esperienze del panorama internazionale, e infine comprenderne gli sviluppi nel medio e lungo termine attraverso un dialogo tra realtà che si sono già misurate o dovranno presto confrontarsi con queste trasformazioni.

La metropolitana che da Lugano arriva a Chiasso e Como 

In questo importante contesto si è parlato di come Chiasso e Como potrebbero essere collegate al treno di AlpTransit. 

È stato Andrea Rigamonti ( presidente della Commissione regionale dei Trasporti del Mendrisiotto e Basso Ceresio) nel corso dell'incontro a Villa Olmo a parlare dell'opportunità che AlpTransit rappresenta per tutto il territorio insubrico anche perché potrebbe rendere realtà la realizzazione di una metropolitana di collegamento tra Ticino e Lombardia. In sintesi, ha spiegato Rigamonti, i treni tra Lugano e Chiasso hanno raggiunto la saturazione. La realizzazione di AlpTransit vorrebbe dire spostare questi treni "liberando una serie di “tracce” per il traffico locale, con la realizzazione sui due versanti del confine di nuove stazioni per il Tilo. Da qui la nuova metropolitana ticinese-lombarda". Al momento resta solo un'idea ma grazie anche alla collaborazione tra Chiasso e Como che potrebbero in questo senso diventare una stazione unica (essendo praticamente "unite") potrebbe essere presa seriamente in considerazione (qui il sito ufficiale di AlpTransit) in un futuro non troppo lontano. 

(In foto la Galleria del San Gottardo si estende dal portale nord di Erstfeld nel Cantone di Uri (foto) fino al portale sud, presso Bodio nel Cantone Ticino. © AlpTransit Gotthard AG) 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sogno (un po' più vicino) della metropolitana tra Lugano e Como

QuiComo è in caricamento