A Tavernerio la mensa scolastica è bio e la cucina green

Si rinnova il centro cottura, che diventa eco-friendly, mentre il Ministero certifica le mense biologiche

Cambio di passo nella preparazione dei pasti per le scuole comunali di Tavernerio. Grazie a un investimento di 200mila euro, la cucina di via Provinciale, gestita dalla Vivenda Spa, ha radicalmente cambiato aspetto, divenendo un centro cottura di ultima generazione.

Durante i mesi estivi la società del Gruppo La Cascina, che da due anni prepara i pasti per le scuole del Comune comasco, ha dato avvio ai lavori di riqualificazione e rinnovamento della vecchia cucina, in base al capitolato predisposto dall’amministrazione comunale per l’affidamento del servizio e ai nuovi spazi messi a disposizione.

Della precedente struttura è rimasto ben poco: la superficie calpestabile è più che triplicata, passando dagli originali 36 mq agli attuali 120, con aree per uffici, stoccaggio delle materie prime, spogliatoi per il personale e zone di lavorazione. Il tutto prestando attenzione all’ecosostenibilità e decidendo di investire in nuovi macchinari che migliorano i tempi di lavorazione e abbattono i consumi di acqua ed energia. I muri e le pareti, inoltre, sono stati realizzati con prodotti “GreenBuilding”: malte e intonaci naturali, traspiranti ed ecocompatibili.

Ma non è tutto, i bambini delle scuole d’infanzia, primaria e secondaria di Tavernerio che usufruiscono del servizio mensa potranno anche beneficiare di una mensa bio. Il Comune ha infatti ottenuto dal Ministero delle Politiche agricole il riconoscimento di mense biologiche, poiché il servizio offerto rispetta gli standard di qualità delle materie prime utilizzate, le norme e i criteri di preparazione dei piatti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo intervenuti sugli spazi e nei processi di cottura e somministrazione - spiega il sindaco Mirko Paulon -. Siamo convinti che questo intervento, che si somma ad altri fatti nel plesso scolastico, contribuirà a rendere più piacevole il tempo scuola dei nostri giovani cittadini. A questo primo obiettivo si aggiunge anche la particolare attenzione che nel progetto è stata data alla sostenibilità ambientale. Riteniamo che gli enti locali debbano essere da esempio per le buone pratiche sui temi ambientali e della sostenibilità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, drogava una bimba, abusava di lei e poi vendeva i video: emersi nuovi elementi

  • Ritrovato il corpo di Mattia Gandola, annegato nel lago del Segrino

  • La testimonianza: "In Svizzera il Covid vissuto con coscienza, in Italia la mascherina è più un bavaglio"

  • Come si vive a Como? Ecco le risposte di alcuni abitanti: "Paesaggi bellissimi, ma è una città per vecchi"

  • Como, si sposano i due senzatetto Silvia e Alessandro: il primo incontro fu su una panchina 10 anni fa

  • Eupilio: si cerca Mattia Gandola nel lago, forse annegato

Torna su
QuiComo è in caricamento