Sabato, 20 Luglio 2024
Attualità Campione d'Italia

Meduse avvistate nel Lago di Lugano

L’Autorità di Bacino assicura che non sono pericolose per l'uomo

L’Autorità di Bacino del Ceresio è intervenuta nella mattina del 18 agosto 2023 per effettuare un sopralluogo sul lago, dopo la segnalazione di avvistamento di alcune piccole meduse.

Niente allarmismi

“Abbiamo approfondito il tema con un esperto e verificato che il fenomeno di proliferazione delle meduse, soprattutto durante l’estate, è legato alle temperature dell’acqua. – spiega il direttore dell’Ente regionale, Maurizio Tumbiolo –. Vorremmo rassicurare i bagnanti che questi animali marini planctonici non risultano urticanti in caso di contatto. Già alcuni anni fa si era verificata la presenza, ma, anche in quella occasione, sono stati fatti i dovuti rilievi e confermato la non pericolosità delle stesse”.

Come sono e da dove vengono

Gli esemplari di medusa avvistati sono della famiglia della Craspedacusta Sowerbii. La maggior parte del corpo è traslucida, con una colorazione biancastra, fatta eccezione per le gonadi. I tentacoli, circa 400, contengono centinaia di cnidociti con nematocisti, usati per la cattura delle prede, ma non sono urticanti per l’uomo. “Questa specie di medusa – continua Tumbiolo - è originaria della Cina, ma si è molto sviluppata nelle acque dei laghi e dei fiumi calmi, quelli con una corrente limitata. Il fenomeno non è costante infatti erano già diversi anni che nel Ceresio non si riproducevano. Da parte nostra informiamo i bagnanti di nuotare, sempre in sicurezza, senza alcun timore per la presenza di queste Cnidari”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meduse avvistate nel Lago di Lugano
QuiComo è in caricamento