rotate-mobile
Attualità Como Centro / Via Santo Monti

Un luogo sacro di Como, tenuto male: la lettera al sindaco per chiedere più rispetto

Incuria del verde e rifiuti abbandonati: la Madonnina di San Giuliano merita di meglio

Massimo Rimoldi, cittadino di Como residente in via Crispi, esprime direttamente al sindaco Alessandro Rapinese la propria preoccupazione per il degrado del piccolo giardino in via Santo Monti, un luogo di grande significato spirituale per la comunità in virtù della presenza della cosiddetta Modonnina di San Giuliano. Dopo innumerevoli segnalazioni infruttuose all'URP del Comune, il residente ha deciso di rivolgersi direttamente al sindaco per sollecitare un intervento urgente per la manutenzione e il rispetto di questo spazio sacro, e lo fa con una lettera che ha deciso di rendere pubblica.

I giardinetti con la Madonnina di San Giuliano

Dopo tante segnalazioni, fatte negli scorsi mesi/anni, all'URP del Comune di Como, sia via mail, che online, senza che si risolvesse nulla, ho deciso di scrivere direttamente a Lei, nonché dare visibilità alla mia segnalazione. Vorrei quindi segnalarLe, lo stato in cui versa il piccolo giardinetto, posto in cima alla Via Santo Monti, che non è solamente un giardinetto, ma è, soprattutto, un luogo di adorazione, di preghiera e riflessione, visto che vi è collocata la grotta con la statua della Madonnina di San Giuliano, almeno così l'ho sempre chiamata dalla mia infanzia.

Quotidianamente, molte persone si trovano a transitare davanti a questo luogo sacro e molti si fermano per un saluto, una preghiera, per chiedere una grazia o, semplicemente, per fare il segno della croce. Peccato però, che questo luogo non riceva una manutenzione adeguata ed il rispetto, che meriterebbe. Nel corso del tempo, ho segnalato: l'abbandono di rifiuti; muretti ammalorati; mancanza di una illuminazione adeguata; alberi ad alto fusto, che invadono le scalette, la strada attigua e la proprietà privata, contravvenendo anche alla Sua delibera della scorsa estate; mancato taglio dell'erba e manutenzione delle piante a basso fusto.

Spero che, questa segnalazione, fatta direttamente a Lei, porti ad una maggiore attenzione e rispetto di questo luogo sacro. In caso contrario, potremmo, tramite la stampa locale, raccogliere fondi e contributi dalla cittadinanza e dalle imprese interessate, provvedendo alla manutenzione necessaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un luogo sacro di Como, tenuto male: la lettera al sindaco per chiedere più rispetto

QuiComo è in caricamento