Attualità

“Luridi ratti frontalieri": fa discutere il biglietto lasciato sull'auto di un italiano in Ticino

L'uomo che l'ha trovato, un 32enne italiano, lavora e risiede in Svizzera da due anni

«Luridi ratti frontalieri», questa la scritta su un bigliettino lasciato sul parabrezza dell'auto di un 32enne italiano, che vive in Svizzera da due anni ma si è trasferito per lavoro a Pazzallo, in Ticino da appena una settimana. Il messaggio era stampato e quindi inizialmente, vedendo sotto il tergicristallo un foglio, l'uomo aveva pensato ad una multa anche se la macchina era regolarmente parcheggiata. Amara, invece, la sorpresa. 

Come riportato sul Corriere del Ticino, il 32enne ingegnere italiano ha dichiarato che non è la prima volta che subisce discriminazioni e che, comunque, nell'ultimo periodo, forse a causa dell'accordo sui frontalieri, la situazione è molto tesa. Non ha comunque intenzione di andarsene fino a che non sarà in grado di comprarsi una casa in Italia. 

Chiaramente per il gesto di una persona, non si condannano tutti e si spera che sia un episodio isolato o un brutto (e infelice) scherzo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Luridi ratti frontalieri": fa discutere il biglietto lasciato sull'auto di un italiano in Ticino

QuiComo è in caricamento