rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Attualità

L'afflusso di acqua nel lago tornerà ad aumentare, Raffaele Erba: "Guarda caso dopo la mia denuncia"

Il consigliere regionale di M5S aveva denunciato la discrepanza tra il livello basso del Lario e i serbatoi alpini pieni

Lo strano caso del lago di Como potrebbe riguardare anche altri bacini. Mentre i livelli del lago continuano a scendere, gli invasi a monte accumulano acqua. Una situazione che non riguarda però solamente il Lario. Raffaele Erba, il consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle che alcuni giorni fa ha evidenziato l'anomalia, adesso spiega: "Analizzando i bollettini di settore di Arpa, scopriamo che dal 12 giugno anche altri invasi lombardi stanno accumulando acque, primo fra tutti quello del Toce-TicinoVerbano che è cresciuto del 30 % in meno di un mese. Ieri l’Assessore Sertori ha reso noto che la prossima settimana i rilasci dai bacini verso l’Adda saranno incrementati del +40%. È la dimostrazione che quanto dicevo fa corrispondeva al reale stato di fatto, ma soprattutto è la dimostrazione dell’incapacità fin qui dimostrata da Regione Lombardia nel gestire l’emergenza".

Il consigliere regionale pentastellato aggiunge: "Possibile che soltanto dopo le nostre denunce si siano accorti della possibilità di aumentare i rilasci per i bisogni del lago e degli agricoltori? Prima non si poteva e ora si può? Verosimilmente, analizzando i dati, esistono ulteriori margini per dissetare i campi e i raccolti, che oggi soffrono non solo a causa del cambiamento climatico, ma anche a causa dell’incapacità di Regione Lombardia nel governarlo. Motivo per cui riteniamo sia indispensabile rivedere al più presto la Legge Regionale sulle grandi derivazioni idroelettriche (le dighe) e istituire un Comitato Tecnico Scientifico che regoli e coordini i rilasci delle acque soprattutto in emergenza".

In conclusione Erba commenta: "Gli effetti del cambiamento climatico sono qui e saranno con noi anche i prossimi anni. Possiamo decidere se affrontarli scientemente oppure negarli e continuare a raccontare che tutto va bene, salvo poi dire agli agricoltori, dei quali comprendiamo non solo le difficoltà ma anche le frustrazioni di fronte ai tentennamenti di Regione Lombardia, che non c’è più acqua per la semina. Esattamente come hanno fatto il presidente Fontana e la sua Giunta», conclude il consigliere Erba".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'afflusso di acqua nel lago tornerà ad aumentare, Raffaele Erba: "Guarda caso dopo la mia denuncia"

QuiComo è in caricamento