rotate-mobile
Attualità

Il lago di Como è già in secca, e il meteo per ora non aiuta

Le prove generali per le paratie alzate sembrano un paradosso

Mentre sul lungolago proseguono i lavori per proteggere la città dal pericolo esondazione, con tanto di prove tecniche di alzata delle paratie, il lago di Como mostra - come si nota anche dai pali d'attracco nella foto in apertura e sotto dalle rive - già a metà febbraio preoccupanti dati di secca: - 6 centimetri. Seppure ancora lontano dal record del 1986, quando il lago era sceso addirittura a - 69 sotto lo zero idrometrico, il dato inizia a mettere in allarme anche la Navigazione, soprattutto in proiezione estiva.

lago como lezzeno secca-2

Il meteo al momento non promette pioggia, non certo nel weekend, mentre qualche timida speranza sembra affacciarsi solo dopo il 23 febbraio. Ma il punto è che anche in montagna non nevica ed è quindi lecito aspettarsi un nuovo periodo di secca con esiti ancora tutti da valutare. Una costante che mette la siccità al primo posto dei problemi climatici legati al surriscaldamento del pianeta. L'allarme lanciato proprio oggi dal Circolo Ambiente Ilaria Alpi, a proposito del Lambro e dei suoi affluenti, è un altro segnale rispetto al quale occorre una riflessione generale anche sul fronte delle scorte d'acqua. Più che difenderci dall'acqua alta, resta da capire come salvarci dall'acqua bassa.

Paratie alzate sul Lungolago di Como

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il lago di Como è già in secca, e il meteo per ora non aiuta

QuiComo è in caricamento