Attualità

Larioaround, Giacomo Cominotti racconta il suo cammino di 74 ore intorno al lago di Como

Lui lo ha fatto in tre (74 ore per la precisione), ma sostiene che tutti possano farlo in 10 giorni: i sentieri percorsi e il racconto di Giacomo

Giacomo Cominotti (foto da Lecco Today)

Il Sentiero del Viandante (Lecco-Piantedo), la Via dei Monti Lariani (tra l’alto Lario e Como), la Strada Regia (tra Como e Bellagio) e il Sentiero del Tivano (Bellagio, Civenna, Ghisallo, Valbrona, Corni di Canzo e Valmadrera), questo è il giro del Lario a piedi: un cammino straordinario di 260 chilometri, con un dislivello positivo di 15mila metri, da sviluppare in ottica turistica.

Giacomo Cominotti , come riportato dai colleghi di Lecco Today, nell'articolo di Stefano Bolotta, ha percorso la "Larioaround" dal 6 al 9 maggio, portando la sua personale esperienza come spot per la valorizzazione della sentieristica del territorio, ora che, con l'inaugurazione del tratto del Viandante fra Lecco e Abbadia, il periplo del Lario è interamente percorribile attraverso storici e suggestivi sentieri.Cinquantunenne nato a Lecco e residente ad Annone Brianza, di professione insegnante, Cominotti non è nuovo a queste imprese: nel 2015 mise insieme il primo giro del Lario (su un percorso leggermente diverso, disegnato dai Falchi Lecco e denominato "Giro montano del Lario") e da allora non ha mai smesso di frequentarlo, arrivando persino a individuare punti della sentieristica non ancora segnalati.

giacomo-cominetti-giro-lario-2021-1-2-2-3-2

«Spinto dall'inaugurazione del Viandante»

«L'ho fatto principalmente per divertimento e per rimettermi in gioco - racconta Giacomo - A differenza dell'avventura del 2015, i tempi sono cambiati e le opportunità anche: la molla è scattata tre anni fa quando ho visto che Maresi aveva concluso la realizzazione del tratto Lecco-Abbadia del Viandante. Sei anni fa ero stato costretto a passare dai Resinelli e poi scendere. Adesso c'è la possibilità di andare "dritti". Seppure bello e molto percorso, il tratto Como-Bellagio fatto sulla dorsale del Triangolo lariano non regge il confronto con la Strada Regia, a una quota di circa 400 metri dalla quale hai sempre una vista lago eccezionale. Ho affrontato, intatta, la Via dei Monti lariani per 125 chilometri, l'intero Viandante e il Sentiero del Tivano passando per Valbrona».

Giacomo, che racconta di «scenari favolosi, con una ricca fauna e cinghiali ormai ovunque», ha impiegato 74 ore lorde, con una pausa più lunga il sabato sera a Cernobbio per via di una contrattura muscolare «dalla quale mi sono ripreso dopo un bagno caldo e qualche ora di riposo, e che mi ha ispirato a concludere l'ultimo tratto».

«Chiunque può farlo in dieci giorni»

Cominotti, da appassionato escursionista (corre anche gare di ultratrail), ha sperimentato materiale tecnico ma soprattutto ha deciso di «mettere insieme i quattro grandi Sentieri del territorio in una logica escursionistica e turistica. Chiunque, con un discreto allenamento, può completarlo in dieci giorni, con una media di 26 chilometri al giorno. Le soluzioni logistiche, tra strutture ricettive e i ristori, non mancano su entrambi i rami del lago. Volendo c'è anche l'aspetto spirituale. Va di moda, diciamolo: è un bel "cammino". Ho sentito parlare Linus durante l'inaugurazione del tratto Lecco-Abbadia e credo che il singolo possa portare un'idea personale di turismo; poi vanno unite realtà territoriali diverse per fare rete ma non c'è nulla in più da fare, è tutto predisposto. Ufficialmente il percorso è fruibile da oggi, dopo l'inaugurazione della scala. Valorizzarlo significa farlo conoscere in un certo modo. Una volta che si visualizza tale possibilità, il passaparola "buono" dei social fa il resto. È necessario un sito con i link giusti e le tracce Gps e un minimo di formazione culturale. Dopo la mia avventura, in tanti mi stanno contattando per chiedere informazioni. Questo è turismo». Senza dubbio la vera sfida del prossimo futuro nel nostro territorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Larioaround, Giacomo Cominotti racconta il suo cammino di 74 ore intorno al lago di Como

QuiComo è in caricamento